Roberta Siragusa è morta per asfissia, i risultati dell’autopsia: “Bruciata mentre era ancora viva”

0
Roberta Siragusa è morta per asfissia, i risultati dell’autopsia.

Roberta Siragusa è morta per asfissia, i risultati dell’autopsia. Secondo i primi risultati dell’autopsia, Roberta Siragusa, la 17enne trovata cadavere nelle campagne di Caccamo, in provincia di Palermo, sarebbe morta per asfissia: sarebbe stata prima stordita con un colpo in testa dal suo assassino e poi data alle fiamme mentre era ancora viva ma aveva perso i sensi.

Roberta Siragusa sarebbe morta per asfissia: sarebbe stata prima stordita con un colpo in testa dal suo assassino e poi data alle fiamme mentre era ancora viva. Emergono i primi particolari dai risultati dell’autopsia effettuata sul corpo della 17enne, trovata cadavere in un dirupo nelle campagne di Caccamo, in provincia di Palermo, la scorsa settimana. Come riporta il quotidiano La Sicilia, la ragazza avrebbe perso i sensi dopo essere stata colpita con violenza al capo, poi il fumo l’avrebbe soffocata. Dunque, era ancora viva quando è stato appiccato l’incendio, circostanza che sarebbe stata confermata dal fatto che la lingua della vittima era fuoriuscita dalla bocca, il che si verifica nei nei casi di strangolamento o, come sostengono gli esperti per il caso di Roberta, nei casi di soffocamento.

Particolari, questi, macabri che arrivano nel giorno dei funerali di Roberta, che si sono tenuti oggi nella chiesa Santissima Annunziata di Caccamo. “Basta femminicidio. Basta violenza sulle donne – ha detto il sindaco della cittadina siciliana, Nicasio di Cola. “Desidero parlati dal profondo del mio cuore. Non posso non nasconderti la mia rabbia, lo sgomento lo sgomento per la triste e immaginabile tragedia che sia sottratto così prematuramente e crudelmente alla vita – ha aggiunto -. Quella maledetta notte del 24 gennaio ha cambiato la vita dell’intera comunità ha segnato per sempre i cuori della nostra città”. Per l’omicidio della ragazza è in carcere il fidanzato Pietro Morreale, 19 anni. Nella sua auto i carabinieri del Ris hanno trovato tracce di sangue. Non solo. Gli inquirenti non escludono che il ragazzo, dopo aver litigato con Roberta per motivi di gelosia, l’abbia uccisa e poi sia stato aiutato da qualcuno ad occultarne il cadavere. “Non può essere escluso – ha scritto il giudice per le indagini preliminari – che sia stato aiutato nell’operazione successiva relativa all’occultamento delle prove”.

Articolo PrecedenteChi è Salvatore Carfora, il killer di Sonia: “Un violento con precedenti di aggressioni”
Prossimo Articolo“A Chiusi è arrivata la terza ondata della pandemia”: focolaio Covid partito dalla scuola materna
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.