Riunione di famiglia finisce in tragedia in Australia. Il dramma si è consumato in una fattoria nel sud-est dello stato dell’Australia Meridionale. Le vittime sono Chelsea Ireland e Lukasz Klosowski, entrambi 19 anni, uccisi nella proprietà del padre del ragazzo. Dopo aver trascorso una serata insieme, alla presenza delle rispettive compagne, pare che padre e figlio abbiano iniziato a litigare fino alla tragedia.

Doveva essere una tranquilla riunione di famiglia dopo anni di lontananza tra padre e figlio, ma la cena si è trasforma in dramma quando il padre ha aggredito il figlio 19enne e la fidanzata del ragazzo uccidendo entrambi i giovani a colpi di arma da fuoco. Il dramma si è consumato in una fattoria nel sud-est dello stato dell’Australia Meridionale. Le vittime sono Chelsea Ireland e Lukasz Klosowski, entrambi 19 anni, uccisi nella proprietà del padre del ragazzo. La tragedia si è consumata durante una cena in programma sabato sera. Dopo aver trascorso una serata insieme, alla presenza delle rispettive compagne di altri membri della famiglia, infatti, pare che padre e figlio abbiano iniziato a litigare.

La lite ben presto è sfuggita di mano e il 46enne Lukasz Paul Klosowski ha ucciso il figlio e la sua fidanzata a colpi di arma da fuoco nella casa di Mount McIntyre. Il 46enne arrestato dalla polizia non ha opposto resistenza e lunedì pomeriggio si presenterà in tribunale. Secondo quanto ricostruito dalla polizia locale, la giovane coppia viveva ad Adelaide e stava visitando la fattoria di Klosowski, dove il 46enne viveva con la compagna Monica, per una riunione di famiglia. Il 19enne solo di recente si era riavvicinato al padre dopo essere stato cresciuto dalla madre. La notizia ha sconvolto l’intera famiglia ma anche la comunità locale e gli amici della giovane coppia. I due 19enni si erano conosciuti tempo fa e si erano frequentati per diversi anni prima di andare a convivere l’anno scorso.