Ristoratori bloccano l’autostrada, chiuso tratto dell’A1 tra Orte e Attigliano

0
Ristoratori bloccano l’autostrada, chiuso tratto dell’A1 tra Orte e Attigliano.

Ristoratori bloccano l’autostrada, chiuso tratto dell’A1 tra Orte e Attigliano. Un gruppo di ristoratori ha bloccato l’autostrada A1 per protestare contro le chiusure delle attività prorogate dal Governo Draghi. In questo momento ci sono file lunghe chilometri e non è chiaro quando il traffico potrà tornare alla normalità. Il tratto di autostrada tra Orte e Attigliano è stato chiuso.

Un gruppo di ristoratori appartenenti alla sigla ‘Tutela nazionale imprese’ hanno bloccato il traffico sull’A1 all’altezza di Orte. Il tratto di autostrada compreso tra Orte e Attigliano è stato chiuso perché i manifestanti stanno camminando tra le auto ferme in coda. Tantissime le automobili incolonnate che non possono procedere per via dei pedoni, che non hanno nessuna intenzione di andarsene. “Quando apriamo? Boh. Quanto ci danno? Boh. Basta. Siamo stati a Roma e non ci hanno accolto. Noi dormiamo qua. Siamo stanchi di parlare, vogliamo tutelare il nostro lavoro”, ha dichiarato Pasquale Naccari, portavoce di Tutela Nazionale Imprese. A quanto sembra, i manifestanti si sono mossi in macchina verso l’A1: poi, una volta sull’autostrada, sono scesi dalle auto bloccando il traffico e impedendo la normale circolazione. “Vogliamo riaprire in sicurezza, rispettando le regole, ma ci devono far lavorare – dicono dal presidio – Vogliamo solo regole certe da rispettare sempre, senza più chiusure e incertezze. La legge deve essere uguale per tutti”. Chiedono una certezza: sapere quando si riapre tutto e avere aiuto per affitti e pagamenti.

Stamattina la manifestazione al Circo Massimo

I ristoratori che in questo momento si trovano sull’A1 hanno partecipato alla manifestazione di questa mattina al Circo Massimo a Roma. Nel corso della tarda mattinata si sono registrati momenti di tensione quando alcune persone si sono allontanate da Circo Massimo e si sono dirette verso Palazzo Chigi. La polizia è però intervenuta e ha fermato i partecipanti. Diverse strade sono state chiuse nelle zone limitrofe dagli agenti di Polizia Locale di Roma Capitale per evitare che i manifestanti potessero spostarsi dal punto concordato per la protesta. Il motivo delle manifestazioni è sempre lo stesso: chiedere che tutte le attività vengano riaperte e le restrizioni eliminate, “rispettando tutte le regole previste per il contenimento di contagi”.

Ieri tensioni con la polizia a Montecitorio
Ieri pomeriggio i ristoratori e commercianti che aderiscono alla sigla ‘IoApro’ hanno manifestato a Montecitorio nonostante la Questura di Roma avesse vietato la piazza per la presenza in contemporanea di un altro sit-in. Durante il pomeriggio una quarantina di persone si sono separate dai manifestanti e hanno bloccato il traffico verso viale del Muro Torto, dove la polizia ha caricato per disperderle. Alcuni manifestanti hanno raggiunto Piazza del Parlamento e sono stati bloccati dagli agenti in assetto antisommossa.

Articolo PrecedenteBologna, morta a 4 anni in ospedale: indagati quattro medici. “Gastroenterite diagnosi errata”
Prossimo ArticoloPatrick Zaki, Consiglio comunale di Genova boccia il documento che ne chiede il rilascio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.