Ricoverato per covid scappa dall’ospedale, torna a casa e uccide il figlio di 10 anni

0
Ricoverato per covid scappa dall’ospedale, torna a casa e uccide il figlio di 10 anni

Ricoverato per covid scappa dall’ospedale, torna a casa e uccide il figlio di 10 anni. La tragedia a Cura di Vetralla, in provincia di Viterbo. L’uomo aveva ricevuto dal Tribunale un divieto di avvicinamento alla donna e al figlio per problemi familiari.

Un bambino di dieci anni ucciso brutalmente con una ferita alla gola, forse dal padre. Questa la terribile vicenda, dai contorni ancora incerti, avvenuta questo pomeriggio a Cura di Vetralla, in provincia di Viterbo, poco prima delle 16. Sul posto, i carabinieri. Secondo le prime informazioni, sembra che a uccidere il bambino sia stato il padre, che aveva già avuto dal Tribunale un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla moglie e al figlio per pregressi problemi familiari. L’uomo, positivo al covid, sembra sia scappato dall’ospedale raggiungendo l’abitazione dell’ex, dove è avvenuta la tragedia. In un primo momento si era diffusa la voce che fossero stati chiamati i Vigili del Fuoco per una sospetta fuga di gas, e che entrando avrebbero trovato il bambino morto. Voce che è stata fortemente smentita dagli investigatori, così come quella che anche la madre del piccolo fosse stata ferita.

Ucciso bimbo di 10 anni: indagano i carabinieri
Sul caso, indagano i carabinieri di Vetralla. Secondo quanto appreso da Fanpage.it, il bambino sarebbe stato prelevato a scuola da un parente, che lo avrebbe poi portato a casa. Successivamente, la madre è tornata nell’abitazione insieme al congiunto, trovando in casa il piccolo già morto e l’ex accanto semi incosciente. Subito la donna e il parente hanno dato l’allarme, ma per il bimbo di dieci anni – ferito alla gola – non c’è stato niente da fare, i soccorsi del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Il padre del bambino è stato rianimato sul posto, la sua posizione è ancora al vaglio. I carabinieri stanno ricostruendo cos’è accaduto proprio in questi momenti, mentre poco fa è arrivato nell’abitazione il medico legale. Illesa, ma in forte stato di shock, la donna, che ha trovato il figlio senza vita.

 

Articolo PrecedenteDonna uccisa in casa nell’Ennese, trovati un batticarne e un coltello accanto al corpo
Prossimo ArticoloDonna morta in casa nell’Ennese, la figlia confessa il delitto: “Non voleva andare nella casa di riposo”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.