Renzi: ‘Io colpito da fuoco amico’

0
Matteo Renzi alla Festa dell'Unità a Ravenna, 06 settembre 2018. ANSA/PASQUALE BOVE

Alla festa dell’Unità a Ravenna. ‘Amici e compagni avete attaccato il Matteo sbagliato’

l tempo dell'”autoanalisi” è finito, ora tocca “rialzarsi” e costruire un nuovo grosso “argine al populismo”. Dalla Festa dell’Unità a Ravenna Matteo Renzi chiama alla riscossa il Partito democratico, riserva stoccate al governo giallo-verde – “hanno cambiato idea anche sul cambiamento” – ma ne ha pure per il “fuoco amico” di quei compagni che “per ben due volte” gli hanno “fatto la guerra”.

Ma Nicola Zingaretti, unico candidato al momento alla guida del Pd, ribatte spiccio: “serve un congresso, vero”.

“Non vengo alla festa dell’Unità per partecipare al gioco delle polemiche fra componenti interne al partito, io non ci gioco”, dice però Renzi parlando davanti a un migliaio di militanti assiepati al Pala De André di Ravenna. “Di fronte a questo governo io dico al Pd alziamoci e rimettiamoci in cammino”, è lo sprone dell’ex segretario. Che però non dimentica. “Per due volte mi è stata fatta la guerra, sono stato colpito da fuoco amico, i principali avversari erano quelli in casa”.

Ce l’ha con quegli “amici e compagni” che hanno “attaccato il Matteo sbagliato” che hanno “aiutato a rompere un argine contro il populismo”. E ora tocca ricostruirne uno ancora più grande, rilancia. Ma guai a darsi per sconfitti. “Ci sono due modi per rialzarsi dalle sconfitte – ripete -, la prima continuare a piangersi addosso, la secondo imparare dalle sconfitte e rimettersi in cammino”. Il pubblico lo asseconda e l’accoglienza che gli riserva è quella di una star, tra ovazioni, applausi e spintoni per conquistare un selfie. In platea si leva però anche una voce critica: “Congresso subito, basta”, gridano alcuni durante il comizio. Renzi quasi glissa e tira dritto. Invita a superare le tensioni interne, ma anche lui guarda al congresso, pur se non da protagonista.

“Votate chi vi pare al congresso”, insiste, “chi vince, vince”, ma “nessuno si permetta di tirarsi indietro”. Gli risponde, a distanza, l’unico – finora – candidato alla guida del Pd. Intervistato in tv, Nicola Zingaretti chiede un “congresso partecipato”. “Il problema non sono i candidati o la loro qualità”, ma “il vero salto di qualità è il congresso”. Anche il governatore del Lazio invita quindi a superare le liti, ma si chiede anche dei veti contro la sua candidatura alla segreteria. Renzi non parla di alleanze, non fa nomi sulle candidature alla leadership del Partito democratico ma ribadisce la sua disponibilità “a dare una mano”. “C’è un Paese che ha bisogno di noi” ripete l’ex segretario, mostrando le contraddizioni, a suo dire, del governo “del cambiamento” che ha “una una classe dirigente di scappati di casa”, che fa “zig-zag” sui vaccini e che “prende in ostaggio 150 poveri migranti” pur di non perdere punti nei sondaggi, che gridava “onestà” e che ora “tace” davanti alla sentenza sui fondi della Lega. E poi l’affondo a Salvini: “Sono un esperto del settore, alla fine quando gira la ruota le cose cambiano”. E poi, prima di assaggiare fettuccine ai porcini e concedersi alla folla, “viva l’Italia”.

Articolo PrecedenteVitalizi: Fico: ‘Ricorso è legittimo, ma vado avanti’
Prossimo ArticoloIlva, firmato l’accordo: subito 10.700 assunzioni. Di Maio: ‘Così non si annulla la gara. Non ci sarà il Jobs Act’
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.