Regno Unito, ragazze e ragazzi drogati in discoteca: sono vittime del “Needle Spiking”

0
Regno Unito, ragazze e ragazzi drogati in discoteca.

Regno Unito, ragazze e ragazzi drogati in discoteca. I casi soprattutto a Nottingham, Manchester ed Edimburgo. Le vittime del “Needle Spiking” hanno raccontato di aver sentito come una puntura d’insetto e che, dopo una decina di minuti, non riuscivano a reggersi in piedi. La ministra degli Interni, Priti Patel, ha chiesto un aggiornamento da parte delle forze dell’ordine.

Si chiama “Needle Spiking” (letteralmente “la punta dell’ago”) e il nuovo presunto pericolo per i giovani che starebbe circolando nelle discoteche del Regno Unito. La preoccupazione ha spinto alla promozione di una petizione che chiede che “diventi un requisito legale perquisire chi entra in un locale notturno”, che al momento ha già superato le 165mila firme. Secondo quanto scrive il New York Times, Le vittime sarebbero di ambo i sessi, anche se con una maggioranza tra le ragazze che frequentano i locali notturni. Alla presunta vittima viene fatta una iniezione di sonniferi, farmaci o droga dello stupro. Al momento sarebbero molte le denunce in tutta la Gran Bretagna, dove si sono registrati casi particolarmente gravi a Manchester, Edimburgo e Nottingham.

Le testimonianze in Regno Unito
Le testimonianze sono diverse e i dettagli inquietanti: Lizzie Wilson, una matricola universitaria 18enne, si trovava la settimana scorsa in un night di Nottingham con tre amici quando all’improvviso ha sentito “un intenso dolore sulla schiena, come un pizzicotto o una puntura d’insetto” ha detto al quotidiano della Grande Mela. Come Lizzie, altre ragazze hanno detto di aver vissuto esperienze simili, ma non tutte hanno avuto la stessa fortuna di essere accompagnate dagli amici. C’è chi si è svegliata da sola, alla stazione, a casa, in ospedale. “Non ricordo assolutamente nulla”, ha precisato Kitty, che studia a Manchester e che sul braccio ha scoperto la mattina dopo il segno minuscolo di un’iniezione: “Non so cosa mi sia successo”.

Allarme per il Needle Spiking
Dopo questi eventi, una cinquantina di università ha deciso di proclamare uno sciopero settimanale chiedendo che il mercoledì le donne non vadano nei locali notturni e in discoteca. Mentre la ministra degli Interni, Priti Patel, ha chiesto un aggiornamento da parte delle forze dell’ordine. Allo stesso tempo Yvette Cooper, presidente del comitato ristretto per gli affari interni, ha esortato le autorità a lavorare più a stretto contatto con ospedali, gruppi di studenti e locali notturni per ottenere un quadro più completo della portata dello Needle Spiking.

 

Articolo PrecedenteBari, 16enne investita e uccisa dal treno ad Acquaviva delle Fonti: era vicino ai binari con le cuffie
Prossimo ArticoloELOGIARE L’ESISTENZA ATTRAVERSO LA MUSICA: “VITA” È IL NUOVO SINGOLO DI CLAUDIO CIRIMELE
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.