Regno Unito. Un bimbo di appena 13 giorni potrebbe essere la vittima più giovane del coronavirus nel Regno Unito. Lo Sheffield Children’s Hospital ha confermato la morte di un bambino ma non la sua età: “Purtroppo un bambino è deceduto dopo essere arrivato in ospedale in condizioni critiche. I tentativi di rianimazione non hanno avuto successo. I test hanno confermato che aveva il Covid”.

Un bambino di 13 giorni che non aveva problemi di salute noti è morto con Covid-19 nel Regno Unito, secondo quanto riportano i media britannici. Si ritiene possa essere la più giovane vittima del virus nel Paese. Il piccolo è morto lunedì in ospedale, dove era arrivato in condizioni critiche. L’ospedale, che non ha confermato l’età del bambino, ha dichiarato che la vittima è risultata positiva al Covid-19, ma la causa della morte non è stata ancora determinata.

La dichiarazione dell’ospedale sul bambino morto col coronavirus
Lo Sheffield Children’s Hospital ha dichiarato in una nota: “Purtroppo lunedì 15 giugno, un bambino è deceduto dopo essere arrivato in ospedale in condizioni critiche. I tentativi di rianimazione non hanno avuto successo. La causa della morte non è ancora nota. I test hanno confermato che il bambino aveva il Covid-19, ma non è chiaro se il virus sia stato un fattore determinante per il decesso”. Da John Somers, amministratore delegato dell’ospedale inglese, sono arrivate le condoglianze alla famiglia: “Le nostre più sincere condoglianze vanno alla famiglia e chiediamo ai media di rispettare la loro privacy in questo momento difficile”.

Potrebbe essere la più giovane vittima del Regno Unito
Prima di questo bambino la persona più giovane che ha perso la vita nel Regno Unito a causa del coronavirus e che non aveva altri problemi di salute è stato un ragazzino di 13 anni che viveva nel sud di Londra. A maggio è deceduto anche un bambino di sei settimane positivo al Covid che aveva altre patologie di base.