Reggio Emilia, bimbo morto dopo circoncisione in casa: i genitori patteggiano la condanna

0
Reggio Emilia, bimbo morto dopo circoncisione in casa

Reggio Emilia. Si è concluso con un patteggiamento per tutti gli imputati il processo sulla morte di un bimbo di appena tre mesi, deceduto poche ore dopo essere stato sottoposto alla circoncisione in casa a Reggio Emilia il 10 novembre del 2018. Il piccolo venne operato da un operaio e morì in seguito a un’emorragia.

È finito con un patteggiamento per tutti e tre gli imputati il processo sulla morte di un bimbo di appena tre mesi, deceduto poche ore dopo essere stato sottoposto alla circoncisione in casa a Reggio Emilia il 10 novembre del 2018. A riferirlo la stampa locale, che ricorda che gli imputati erano i genitori del piccolo, un 47enne e una 41enne, entrambi ghanesi, che dovevano rispondere dell’accusa di omicidio colposo aggravato e omissione di soccorso insieme a un connazionale di 41 anni, operaio di professione, residente a Modena, accusato anche di esercizio abusivo della professione.

Come da tradizione nel loro paese di origine i genitori avevano deciso di sottoporre il figlio all’operazione, chiamando il ‘finto chirurgo’ (anche per risparmiare sul costo rispetto alla tariffa applicata in una struttura sanitaria), persona riconosciuta nella comunità africana per questo tipo di intervento, che però andò in modo drammatico visto che il piccolo morì per una gravissima emorragia.

Ieri in tribunale a Reggio Emilia, davanti al gruppo Andrea Rat, gli avvocati difensori (Giuseppe Caldarola per i genitori, Daniela Goldoni e Riccardo Gatti per il circoncisore) hanno patteggiato la pena – per tutti e tre sospesa – col pubblico ministero Iacopo Berardi: un anno per il padre, un anno e sei mesi per la madre e un anno e undici mesi per l’operaio. Per la madre il giudice ha ravvisato una questione di “distanza culturale”, senza però ritenerla fondamentale per il verdetto. Sei mesi dopo questa vicenda se ne verifica un’analoga, sempre in provincia di Reggio Emilia. Tra il 22 e il 23 marzo 2019 un bimbo di cinque mesi – sempre ghanese – morì all’ospedale Sant’Orsola di Bologna dov’era arrivato da Scandiano in condizioni disperate per una circoncisione praticata in casa dai genitori, indagati dalla Procura per omicidio colposo.

 

Articolo PrecedenteFirenze, costringe la figlia di 14 anni a farsi foto nuda e si spaccia per lei sui social network
Prossimo ArticoloAbusa del figlio di 6 anni con un bastone, piccolo muore per l’infezione: “Ha mangiato la mia torta”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.