Tragico incidente stradale nella notte tra giovedì e venerdì lungo l’Autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria: un ragazzo di diciannove anni, pizzaiolo di Gioia Tauro, ha perso il controllo della sua auto e si è ribaltato. Il giovane, Manuel Iannì il suo nome, è stato trovato privo di vita sull’asfalto. Feriti anche due carabinieri finiti con la loro auto contro il veicolo.

Tragico incidente stradale nella notte tra giovedì e venerdì intorno alle 2 lungo l’Autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria, nella carreggiata in direzione Nord tra Palmi e Gioia Tauro, nel territorio di Reggio Calabria. Un ragazzo di diciannove anni ha perso la vita. Si chiamava Manuel Iannì ed era un giovane pizzaiolo di Gioia Tauro che, secondo quanto appreso, viaggiava a bordo di una Peugeot 107 lungo il tratto di autostrada tra Palmi e la città in cui viveva. Per cause ancora da accertare la sua auto avrebbe urtato contro un guardrail: uno scontro violento che avrebbe fatto perdere il controllo del veicolo, che si è ribaltato scaraventando il giovane fuori dall’abitacolo. Manuel sarebbe stato trovato già privo di vita sull’asfalto.

Un’auto dei carabinieri è finita contro il veicolo danneggiato – In seguito allo schianto, l’auto del giovane non è stata notata da una pattuglia dei carabinieri che procedeva nella stessa direzione di marcia e che è finita per scontrarsi contro il mezzo ribaltato in mezzo alla strada. Due carabinieri hanno riportato alcune contusioni e sono stati medicati sul posto dal personale medico che, invece, non ha potuto far nulla per il diciannovenne vittima dell’incidente se non constatarne il decesso. Sul posto è intervenuta la sottosezione della stradale di Palmi: la carreggiata è rimasta chiusa per oltre tre ore dopo l’incidente mortale.

Il cordoglio sui social – La giovanissima vittima della strada, secondo quanto ricostruito dai quotidiani locali, era molto conosciuta a Gioia Tauro, dove faceva il pizzaiolo. Tanti i post apparsi in queste ore su Facebook per ricordare il giovane scomparso. “Gioia Tauro perde un figlio…Tutti gli ultras, e i tifosi di fede viola, si stringono intorno alla famiglia Iannì, per la perdita del caro figlio Manuel… Che la terra ti sia lieve”, recita un post della pagina “Ultras Viola 2001”. “Non c’è stato peggior buongiorno di quello di un’amica che mi annuncia il tuo decesso, sono attonita ancora incredula, non può essere Manuel, quell’amico che c’è sempre stato o Manuel quell’amico che mi diceva spesso quando scendi te la preparo io la pizza, e io mo quella pizza la voglio dalle tue mani, e tu ci lasci così con una tragedia del genere, posso solo augurarti di riposare in pace, resterai sempre nei cuori di chi ti ha voluto davvero tanto bene”, il messaggio di un’amica pubblicato sulla bacheca del diciannovenne scomparso.