Razzismo tra atleti al Foro Italico, 15enne insultato e spinto giù dalle scale

0
Razzismo tra atleti al Foro Italico, 15enne insultato e spinto giù dalle scale.

Razzismo tra atleti al Foro Italico, 15enne insultato e spinto giù dalle scale. Episodio di razzismo di cui vittima è un atleta straniero di quindici anni di una squadra della provincia di Roma, che nella manifestazione sportiva di Salvamento disputata ieri al Foro Italico, è stato spintonato e insultato da un altro atleta, il quale ora rischia la squalifica.

“Levati immigrato di me…!”. Sono le parole che si è sentito rivolgere un quindicenne atleta straniero, durante la manifestazione sportiva di Salvamento, che si è svolta lo scorso weekend di sabato 19 e domenica 20 dicembre nella piscina del Foro Italico a Roma. Un episodio di razzismo tra giovani, avvenuto in un ambiente come quello dello sport, che dovrebbe invece favorire l’inclusione ed il rispetto reciproco. Vittima un adolescente promettente e vincitore di diverse medaglie, aggredito verbalmente e fisicamente per le sue origini ed il colore della pelle, durante le gare di qualificazione per i campionati regionali primaverili di categoria di Salvamento, una disciplina del Nuoto che simula interventi di soccorso in acqua e che viene praticata con l’utilzzo di pinne, torpedo, manichini e sottopassaggi.

Atleta straniero insultato e spinto dalle scale

Come appreso  l’episodio si è svolto nel pomeriggio di domenica, durante la manifestazione che ha raccolto quattro categorie di atleti del Lazio, di età compresa tra i tredici e i trent’anni, con competizioni divise per sessi, per limitare i contatti tra gareggianti e l’affollamento di bordo vasca e tribune, per l’emergenza coronavirus. Al momento dell’accaduto il quindicenne, dopo aver disputato la sua gara, è andato nello spogliatoio. All’improvviso ha visto andargli incontro un ragazzo, presumibilmente più grande di lui, con il volto parzialmente coperto da mascherina e sul capo il cappuccio dell’accappatoio, che gli ha detto: “Levati, immigrato di me…!” e lo ha spintonato, facendolo cadere dalle scale.

L’atleta che lo ha aggredito rischia la squalifica
Il quindicenne, profondamente scosso, ha raggiunto nuovamente la sua squadra e ha raccontato agli allenatori quanto appena subito, senza però riuscire a riconoscere l’autore dell’aggressione tra gli atleti presenti in piscina, perché il suo viso gli era parso camuffato. Così i due allenatori si sono rivolti al giudice arbitro, il quale ha manifestato solidarietà al giovane atleta, ha reso partecipi tutti i tecnici delle squadre presenti dell’accaduto e ha chiesto di parlarne con i propri atleti, prendendo le distanze dal gesto. Ora si cerca di individuare l’autore dell’episodio razzista e violento, che a livello agonistico rischia la squalifica.

Articolo Precedente“Si può avere la sindrome di Down e lavorare”: a Bologna apre un b&b “speciale”
Prossimo ArticoloUccide i figli e si suicida, in un biglietto la premeditazione: “Voglio essere cremato”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.