Il weekend dell’ 11-12-13 Maggio si è svolto il 16° Rally dei Nuraghi e del Vermentino,
organizzato dalla Rassinaby Racing, valevole per Il Campionato Italiano Rally Terra (coefficiente 1) , Campionato Regionale (Coeff. 1,5) e Trofeo Yokohama (coeff.1,5).

Vittoria di Giacomo Costerano ,davanti a Giuseppe Dettori e Mauro Trentin tutti su Skoda Fabia R5.
Percorso sterrato che includeva alcune delle P.S. utilizzata anche dal Mondiale WRC , che si snoda nel territorio circostante Berchidda e Monti.
100,38 km cronometrati divisi in 7 Prove Speciali,per un totale di 425,36 km totali .
Le pioggie antecedenti l’evento hanno reso il fondo scivoloso e alcune prove son state addirittura accorciate di qualche km.
Un rally ricco di spettacolo, colpi di scena e piloti del calibro di Paolo Andreucci (10 volte Campione Italiano Rally) su Peugeot 208 T16 ma non in veste ufficiale,
Stéphane Consani (Ford Fiesta R5) e Paolo Diana(Mitsubishi Lancer Evo IX).

Venerdi 11 la Partenza a Loiri- Porto San Paolo, ore 20:01 la cerimonia di partenza per i 48 iscritti e a seguire il trasferimento a Berchidda per il riordino.

Sabato 12la prima Prova Cronometrata, ore 10:36 ”Terranova 1 ” (17,17km) che vede vincitore Consani seguito da Andreucci e Giuseppe Dettori, primo dei sardi su
Skoda Fabia R5.

La classifica del podio rimane invariata fino alla 4 prova ”Monte Olia 2” (15,47 km) dove il leader Stéphane Consani è costretto al ritiro a causa di un incidente
cedendo il comando ad Andreucci, seguito da Dettori, Edoardo Bresolin (Peugeot 208 T16) e Giacomo Costenaro (Skoda Fabia R5) che lottano per le prime posizioni.
Problemi anche per l’equipaggio sardo Pusceddu – Cottu (Peugeot 205 R5) che subito dopo la partenza ha problemi e non riesce a terminare la prova ma rientra in gara la domenica grazie alla formula Super Rally.
Ultima prova della giornata la P.S. Spettacolo ”Berchidda 1” composta da 2,82 km asfaltati fra le vie della cittadina gallurese dominati da Giacomo Costenaro.
La classifica del secondo giorno dopo 5 Prove Speciali però Andreucci ancora al comando seguito da Costenaro, Dettori, Bresolin e Trentin.

Domenica 13 la P.S. ”San Salvatore” viene percorsa due volte e non mancano i problemi per vari piloti come Paolo Diana costretto al ritiro per incidente e la foratura
che compromette la notevole prestazione di Manfrinato.
Ma è al secondo passaggio che ribalta definitivamente la classifica infatti una clamorosa foratura all’ ultima Prova Speciale porta Andreucci in 5° posizione e lo
costringe a regalare la leadership a Costenaro che balza in testa davanti a Dettori e Trentin.
Foratura anche per Bresolin che chiude 9°.
Fuori Fabrizio Marrone su Lancer Evo IX per incidente, senza conseguenze per l’ equipaggio.

Classifica assoluta dopo 7 prove speciali:
1. Costenaro – Bardini (Skoda Fabia R/R5) in 1:00’29.4;
2. Dettori – Pisano (Skoda Fabia R/R5) a 7.5;
3. Trentin – De Marco (Skoda Fabia R/R5) a 9.3;
4. Marchioro – Marchetti (Skoda Fabia R/R5) a 25.3;
5. Andreucci – Andreussi (Peugeot 208 T16 R/R5) a 25.7;
6. Della Casa – Pozzi (Skoda Fabia R/R5) a 41.5;
7. Andolfi J – Mangiarotti (Skoda Fabia R/R5) a 2’02.2;
8. Ricci – Ciucci (Ford Fiesta R/R5) a 22.9;
9. Bresolin – Pollet (Peugeot 208 T16 R/R5) a 2’48.2;
10. Cobbe – Turco (Skoda Fabia R/R5) a 3’03.9.

Podio Trofeo Yokohama Terra
1. Codato Mattia – Dinale Christian (Mitsubishi Lancer Evo)
2. Piccolotto Michele – Cenere Franco (Toyota Corolla S2000)
con una gara degna di nota, nonostanti i vari danni alla vettura tra cui la rottura del braccetto di una
sospensione al termine della prima tappa
3. Beltramini – Peresutti

Un Rally duro e faticoso che ha visto il ritiro di ben 11 oltre i 3 gia citati:
Tali Francesco – Giatti su Ford Fiesta R5
Chiarani Maurizio – Gallorini R.Ford Fiesta R5
Bitti Giovanni – Frau M.Ford Fiesta R5
Orecchioni Masino – Tali G.Subaru Impreza STi N14
Conti Gian Battista – Demontis M. Peugeot 208 R2 per incidente alla P.S. 3
Murtas Mario – Moncini V. Opel Astra OP
Mara Gianluca – Cottu Veronica Opel Astra OPC per problemi alla vettura
Aini Fabio – Menicucci Andrea Renault Clio RS per rottura alla scatola del cambio
Deriu Gianni – Pileri Simona Renault Clio RS Problemi Meccanici
Desini Tomaso – Mariano Davide Citroën Saxo VTS
Deidda Nicoletta – Cavasin Elisa Citroën Saxo VTS per un lungo dopo pochi km di gara

Prossimo appuntamento Rallystico sardo sarà il Rally Italia – Sardegna , unica tappa Italiana del Mondiale WRC

Articolo e Foto a cura di: Lorenzo Pira

[URIS id=882]

Lorenzo Pira su FACEBOOK (lorepira95)
@lorepira95video su Youtube
@lorepira95 su Instagram