Quattro bimbi abbandonati in auto fuori all’ospedale Cardarelli, il più piccolo ha 6 mesi

0
Quattro bimbi abbandonati in auto fuori all’ospedale Cardarelli,

Quattro bimbi abbandonati. La Polizia Municipale ha rinvenuto quattro bambini, di età compresa tra i 6 mesi e gli 11 anni, abbandonati in un’automobile chiusa, parcheggiata all’esterno dell’ospedale Cardarelli. I vigili urbani sono riusciti a trarre in salvo i quattro bambini e ad identificare i genitori, che sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria competente.

Quattro bambini abbandonati in un’automobile, chiusa e parcheggiata all’esterno dell’ospedale Cardarelli di Napoli. Gli agenti della Polizia Municipale partenopea sono intervenuti all’esterno del nosocomio su segnalazione di alcuni passanti, rinvenendo i quattro bambini, di età compresa tra i 6 mesi e gli 11 anni, chiusi all’interno dell’abitacolo della vettura. Soltanto dopo aver parlato a lungo con la bimba più grande, i vigili urbani l’hanno convinta ad aprire il veicolo e ad uscire dall’abitacolo: alla richiesta di dove fossero i genitori, i bambini non hanno saputo rispondere. Soltanto dopo circa 20 minuti, sul posto è arrivata una donna che si è qualificata come madre di due dei minori presenti, esibendo i suoi documenti e quelli dei piccoli.

I vigili urbani hanno così avviato le indagini per rintracciare i genitori degli altri due minori: la madre dei bambini si è presentata poco dopo negli uffici della Polizia Municipale, dove i piccoli le sono stati riaffidati. Gli agenti hanno proceduto a deferire al Tribunale dei Minori di Napoli i genitori dei quattro bambini per abbandono di minori, mentre il veicolo nel quale i piccoli erano chiusi è stato posto sotto sequestro amministrativo perché trovato sprovvisto della copertura assicurativa obbligatoria per la circolazione.

 

Articolo PrecedenteUccide la fidanzata, brucia corpo sul barbecue e getta via i resti smembrati: “Temevo fosse incinta”
Prossimo ArticoloFrancesca Fioretti, due anni senza Davide Astori: “Tu, il mio unico posto sicuro nel mondo”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.