Province: nessun accordo in Aula, non torneranno

0

Niente da fare: la possibile resurrezione di almeno una Provincia, la Gallura, finisce tra le polemiche e le urla nelle tribune.

Poi, dopo che in Aula è tornata la calma, è mancato il numero legale. E la seduta è terminata con un nulla di fatto: se ne riparlerà – salvo clamorosi colpi di scena – nella prossima legislatura. Eppure per tutto il pomeriggio si era lavorato a un accordo in extremis puntando almeno sull’approvazione della procedura per avviare almeno il percorso dei referendum, territorio per territorio. Ma, una volta, in aula la situazione è di nuovo precipitata. “Ho cercato di lavorare a una sintesi – ha spiegato all’ANSA il presidente della commissione Bilancio Franco Sabatini subito dopo la conclusione dei lavori – nel rispetto di tutte le aree della Sardegna, compresa la Gallura. Mi sembrava giusto però che tutti i territori dovessero avere le stessa opportunità”. Dopo l’infruttuosa seduta della mattinata, alla ripresa dei lavori il presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau aveva annunciato la presentazione di un emendamento di sintesi sostitutivo totale dell’art. 1, il n. 72. Il testo prevedeva fra l’altro l’istituzione e la soppressione di nuove Province con una legge regionale, sentite le popolazioni interessate con un referendum consultivo. Poi la discussione. Il presidente ha quindi messo in votazione l’emendamento n. 72 ma lo scrutinio è stato interrotto dalle sonore proteste di alcuni settori del pubblico, costringendo lo stesso presidente a sospendere la seduta e far sgomberare le tribune. Alla ripresa dei lavori è stato rimesso in votazione l’emendamento ma, constatata la mancanza del numero legale, il presidente ha tolto la seduta.

Articolo PrecedenteAllevatore ferito in agguato in Sardegna
Prossimo ArticoloVaccini: pm, condanna genitori per falso
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.