Prof morta tre giorni dopo il vaccino Covid, domani incontro per i risultati dell’autopsia

0
Prof morta tre giorni dopo il vaccino Covid.

Prof morta tre giorni dopo il vaccino Covid. Domani, gli avvocati della famiglia di Annamaria Mantile, la professoressa di 62 anni deceduta dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca contro il Covid, incontreranno i periti di parte per avere maggiori informazioni. L’ipotesi dopo l’autopsia è che Annamaria Mantile sia morta a causa di un infarto intestinale. Non ci sarebbe dunque correlazione tra il decesso e il vaccino.

Si aspettano i risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Annamaria Mantile, la professoressa di 62 anni deceduta tre giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca contro il Coronavirus. Domani, come comunicato a Fanpage.it dal legale della famiglia, l’avvocato Marcello Severino, ci sarà l’incontro con i periti di parte che hanno assistito all’autopsia per avere tutte le informazioni emerse dall’esame, che dovrebbero chiarire una volta per tutte le cause precise del decesso della professoressa.

Oggi, alcuni organi di stampa, hanno ripotate indiscrezioni sui primi risultati dell’autopsia, secondo i quali Annamaria Mantile sarebbe deceduta a causa di un infarto intestinale: sarebbe stata esclusa, dunque, la correlazione tra la morte e l’inoculazione del vaccino contro il Covid, ma soltanto nei prossimi giorni, in questo senso, si avranno informazioni precise; il medico legale, infatti, non ha ancora depositato la relazione dell’autopsia e, come detto, soltanto domani i famigliari incontreranno i loro periti di parte.

Annamaria Mantile, insegnante di inglese all’istituto Cesare Pavese in via Domenico Fontana, all’Arenella, quartiere collinare di Napoli, ha cominciato ad accusare forti dolori addominali qualche ora dopo aver ricevuto l’iniezione, lo scorso 27 febbraio: la morte è sopraggiunta tre giorni dopo. Nell’inchiesta della Procura di Napoli, aperta per fare luce sulla vicenda, risultano indagati due medici: si tratta del medico di base dell’insegnante e del cardiologo che l’ha visitata lo scorso 2 marzo, il giorno in cui la 62enne è deceduta. Si tratta, come hanno fatto sapere i magistrati, di un atto dovuto, per consentire agli indagati di assistere all’autopsia.

Articolo PrecedenteBimba uccisa a Cisliano: la madre non risponde alle domande del giudice
Prossimo ArticoloSarah Everard scomparsa a Londra: svolta nelle indagini, arrestato per omicidio un poliziotto
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.