Preside perde il telefono nel wc e impone allo scolaro 11enne di raccoglierlo tra le feci

0
Preside perde il telefono nel wc e impone allo scolaro 11enne di raccoglierlo tra le feci.

Preside perde il telefono nel wc e impone allo scolaro 11enne di raccoglierlo tra le feci. Il caso in una scuola Sudafricana dove a far scattare la denuncia è stato un video della scena che un altro ragazzino della scuola ha fatto col suo cellulare. Secondo l’accusa, il preside ha prima chiesto agli alunni più grandi di scavare nella latrina in cerca del telefono ma quando questi si sono rifiutati lo ha imposto a un ragazzino di 11 anni promettendogli anche una piccola ricompensa.

Un preside di una scuola elementare sudafricana è stato sospeso dal suo incarico per aver imposto a un suo piccolo allievo di calarsi in una latrina per raccogliere il cellulare del docente che era caduto tra le feci. Il caso in una scuola della Provincia del Capo Orientale dove a fare scattare la denuncia è stato un video della scena che un altro ragazzino della scuola ha filmato col suo telefono postandolo poi sui social. Secondo l’accusa, il preside ha prima chiesto agli alunni più grandi di scavare nella latrina in cerca del telefono ma quando questi si sono rifiutati lo ha imposto a un ragazzino di 11 anni promettendogli anche una piccola ricompensa.

“Era fino alle ginocchia nelle feci e ha usato le sue stesse mani per cercare il telefono, con le feci che gli arrivavano ai gomiti”, ha raccontato un testimone ai media locali rivelando che alla fine il telefono non è stato trovato e il preside ha dato al ragazzo solo 50 rand per i suoi sforzi cioè meno di tre euro rispetto ai 200 rand promessi. Il bambino, un orfano accudito dalla nonna, è rimasto ricoperto di feci ed è rimasto traumatizzato dall’accaduto dopo essere stato deriso dai suoi coetanei.

Il dipartimento dell’istruzione della provincia del Capo orientale ha dichiarato di aver appreso “con vergogna i maltrattamenti” sul ragazzo e sugli altri alunni che erano stati incaricati di cercare il telefono dal preside. Il dipartimento, dopo essere stato informato dell’accaduto, e averne discusso in una riunione ha notificato al preside una lettera di sospensione, in attesa di ulteriori indagini che ricostruiscano i fatti. “Siamo davvero imbarazzati da un simile comportamento che distruggere la nobile figura professionale dell’insegnante”, hanno dichiarato dal dipartimento dell’educazione locale assicurando che sarà dato assistenza al piccolo.

Articolo PrecedenteAl Gaslini di Genova Spiderman arriva dal cielo: tre motociclisti sorprendono i bimbi ricoverati
Prossimo ArticoloLa lettera di Adriano Celentano a Fabrizio Corona: “Punizione spropositata”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.