I fatti sono avvenuti a Pineto, in provincia di Teramo. Un 42enne disabile è stato picchiato con la catena della bici da un uomo che aveva occupato il posto riservato, i carabinieri hanno arrestato un cittadino slovacco di 59 anni. La moglie della vittima della inaudita violenza in stato di shock.

Drammatica esperienza quella vissuta nella mattina del, 30 gennaio, da un disabile 42enne di Pineto, nel Teramano. L’uomo, insieme a sua moglie, si era recato in un supermercato per fare la spesa. Ha però trovato il parcheggio per disabili occupato all’esterno del supermercato da una bici e quando ha chiesto di spostarla è stato aggredito. I carabinieri intervenuti sul posto hanno bloccato l’aggressore e il 42enne, costretto alla sedia a rotelle, è stato ricoverato al pronto soccorso di Atri per lesioni.

Picchiato con la catena delle bici
Secondo una prima ricostruzione, nello spiazzo antistante al negozio il malcapitato, ha trovato il posto riservato ai disabili occupato da una bicicletta, così ha chiesto ad un uomo che era lì vicino se fosse sua e se potesse spostarla per parcheggiare la sua auto. In tutta risposta il proprietario della mezzo a due ruote ha tolto la catena e l’ha usata per colpire il disabile e la moglie che era corsa in suo aiuto. A dare l’allarme sono stati alcuni passanti; posto sono arrivati i carabinieri, che hanno fermato un 59enne slovacco pregiudicato e lo hanno perquisito. Nel suo zaino hanno trovato un coltello a serramanico e due carte bancomat che erano state rubate lo scorso giugno a due donne di Tolentino.

Aggressore arrestato
La moglie del disabile è in stato di shock ed anche lei ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. Lo straniero è stato arrestato per lesioni personali aggravate, violenza privata, minaccia, ricettazione e porto abusivo di coltello.