Porto Viro, figlio uccide il padre a martellate al culmine di una lite

0
Porto Viro, figlio uccide il padre a martellate al culmine di una lite.

Porto Viro, figlio uccide il padre a martellate al culmine di una lite. Lo avrebbe colpito con un martello diverse volte alla testa e sul corpo al culmine di una lite famigliare poi degenerata: la vittima è un uomo di 57 anni residente a Porto Viro, in provincia di Rovigo. A colpirlo mortalmente è stato il figlio che si è scagliato contro di lui. La tragedia è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi.

Tragedia questo pomeriggio a Porto Viro, comune in provincia di Rovigo, dove un uomo ha ucciso a martellate il padre al culmine di una lite famigliare. La vittima stando alle prime informazioni trapelate è il 57enne Giovanni Finotello: l’uomo sarebbe stato raggiunto dal figlio che lo ha colpito con diverse martellate alla testa e al busto. Inutile la corsa in ospedale, il 57enne è morto poco dopo il suo arrivo.

La chiamata ai carabinieri e la corsa inutile in ospedale

L’allarme è scattato nel pomeriggio di oggi, quando, verso le 14.30, è stato chiesto l’intervento delle forze dell’ordine in via Siviero, nel piccolo comune di Porto Viro. È qui che sono giunti i carabinieri della compagnia di Adria dove si sono trovati dinanzi al corpo in fin di vita di del 57enne Giovanni Finotello, colpito dal figlio 29enne con diverse martellate. Trasportato d’urgenza alla casa di cura “Madonna della Salute” di Porto Viro, è deceduto poco dopo il suo arrivo.

Il figlio portato in caserma per essere interrogato
Il giovane figlio dell’uomo è stato immediatamente fermato dai militari che lo hanno portato in casera per interrogarlo. Al momento sembra che la violenta aggressione sia avvenuta al culmine di un litigio tra i due. Sarà il giovane la cui posizione però non è stata ancora chiarita a raccontare l’accaduto.

Articolo PrecedenteLe trapiantano i polmoni ma il donatore aveva la Covid, donna muore dopo l’intervento
Prossimo ArticoloDramma a Monfalcone: tenta di uccidere la sorella, pensa di esserci riuscito e si suicida
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.