Ponso, fa retromarcia ma non vede la nipote. Grave incidente a Ponso, nel padovano, dove una bimba di un anno è morta dopo essere stata travolta dall’auto del nonno che stava facendo una manovra di retromarcia e che non si è accorto della presenza della piccolina, che stava giocando nel cortile di casa. Anche la mamma della bambina è stata trasportata in ospedale dopo essere stata colta da malore.

Tragedia a Ponso, in provincia di Padova: una bimba di un anno, di cui ancora non è stata resa nota l’identità, è morta dopo essere stata travolta dall’auto del nonno che stava facendo una manovra di retromarcia e che non si è accorto della presenza della piccolina. È successo nella mattinata di oggi, domenica 13 settembre, nel cortile di un’abitazione in via Santa Lucia, dove vive una famiglia di origini marocchine, da anni residente in Italia, e dove la bambina stava giocando. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, dopo l’incidente i familiari hanno immediatamente lanciato l’allarme. Sul posto l’elicottero del Suem 118 ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sono intervenuti anche i carabinieri della locale stazione che ora cercheranno di fare chiarezza sulla tragedia. È stata trasportata in ospedale anche la madre della bambina, che per altro era figlia unica, per un malore.

Non è la prima volta che si verifica un episodio del genere. Solo lo scorso mese di luglio a Bari un bambino di due anni è morto dopo essere stato investito dall’auto guidata dal padre. L’incidente era avvenuto nel campo rom del quartiere Japigia. Il piccolo è stato investito durante una manovra in retromarcia eseguita dall’uomo, che non si è accorto della presenza del piccolo. Il bambino è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Di Venere di Bari-Carbonara, ma al suo arrivo le condizioni erano già disperate. I medici hanno tentato di rianimarlo, ma il piccolo non ce l’ha fatta. Sembravano non esserci dubbi sul fatto che si sia trattato di una fatalità, ma è stata comunque disposta l’autopsia.