Pestata dal compagno, perde la milza, ma non denuncia per paura: “Sono caduta dalle scale”

0
Pestata dal compagno, perde la milza, ma non denuncia per paura.

Pestata dal compagno, perde la milza, ma non denuncia per paura. Ci hanno pensato i medici a denunciare il 29enne di Borgo San Pietro a Moncalieri che ha picchiato a sangue la moglie fino a farle perdere la milza, asportata in un intervento chirurgico. Le indagini hanno portato all’arresto del 29enne e all’allontanamento della moglie e dei bambini, anche loro vittime di maltrattamenti.

Ci hanno pensato i medici a denunciare il 29enne di Borgo San Pietro a Moncalieri che ha picchiato a sangue la moglie fino a farle perdere la milza, asportata in un intervento chirurgico. La sua vittima, infatti, la donna che picchiava sistematicamente insieme al figlio, aveva troppa paura di denunciarlo. Paura di ritorsioni e vendette, tanto che, perfino nelle gravissime condizioni in cui era stata ridotta aveva provato a difendere il compagno. “Sono caduta dalle scale per prendere una scatola” ha detto ai medici per giustificare il suo stato.

Le lesioni, però, parlavano chiaro: per questo i medici dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri, hanno allertato i carabinieri, che, dopo aver accertato i fatti, su disposizione del giudice Giulio Corato e su richiesta del pubblico ministero, Delia Boschetto hanno proceduto all’arresto del 29enne per le violenze nei confronti della moglie e del figlio di lei di 11 anni. I fatti sono avvenuti lo scorso 14 novembre, a Borgo San Pietro a Moncalieri (Torino), nella casa dove viveva la coppia.

Oltre al figlio di 11 anni, la vittima ha anche un bimbo di due mesi, anche lui oggetto dei maltrattamenti dell’uomo. Le violenze da parte del 29enne, tra l’altro dipendente dall’alcol, erano iniziate ad agosto per diventare, col tempo, sempre più allarmanti. Ogni volta l’uomo prometteva alla moglie che non lo avrebbe rifatto, promessa che disattendeva sistematicamente. Oltre all’arresto, il tribunale dei minori ha disposto un provvedimento di allontanamento da casa della donna e dei due bambini, uno di 11, figlio della donna e l’altro di due mesi, figlio della coppia.

Articolo PrecedenteYara, Cassazione accoglie ricorso Bossetti: la difesa avrà accesso ai reperti. Anche DNA
Prossimo Articolo“Mi dispiace”, poi la coltellata: così il 17enne ha pugnalato al collo la ex fidanzata
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.