Un uomo di 44 anni, incensurato e di professione operaio, è stato arrestato dai carabinieri a Peschiera Borromeo con le pesanti accuse di tentata prostituzione minorile aggravata e violenza sessuale aggravata su minori. Avrebbe abusato più volte dei figli minorenni dei vicini di casa, due ragazzini che all’epoca dei fatti avevano 13 e 16 anni, proponendo loro anche rapporti sessuali a pagamento.

Una brutta vicenda di abusi sessuali su minorenni è stata portata alla luce da un’inchiesta dei carabinieri di San Donato Milanese, nell’hinterland di Milano. I militari dell’Arma hanno arrestato un operaio di 44 anni residente a Peschiera Borromeo, sempre nel Milanese. L’uomo, un insospettabile incensurato e con una famiglia, è accusato di tentata prostituzione minorile aggravata e violenza sessuale aggravata su minori. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri avrebbe abusato più volte dei figli dei vicini di casa, due ragazzi che all’epoca dei fatti avevano appena 13 e 16 anni, proponendo loro anche di fare sesso in cambio di denaro.

L’operaio si trova adesso agli arresti domiciliari: perquisita la sua abitazione
Sarebbe stata la madre dei due ragazzini ad accorgersi di alcuni strani atteggiamenti dei figli e a rivolgersi ai carabinieri, facendo così partire le indagini. I carabinieri hanno ricostruito come l’operaio, nel corso del 2019, in più circostanze avrebbe abusato dei due ragazzini approfittando del rapporto di amicizia e fiducia che si era instaurato tra le due famiglie. Le violenze, diversi gli episodi contestati, sarebbero avvenute sia nell’abitazione dei due giovani, sia a casa dell’operaio. Gli elementi raccolti nei confronti del 44enne hanno portato il giudice per le indagini preliminari di Milano a emettere un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’uomo, eseguita nella mattinata di ieri, martedì 4 febbraio. Per l’operaio sono stati disposti gli arresti domiciliari: proprio la sua abitazione è stata inoltre oggetto di una perquisizione da parte dei carabinieri, che hanno sequestrato materiale informatico e digitale sul quale adesso verranno svolti accertamenti.