Il ragazzo, originario del Modenese, adescava sul web giovani con cui intratteneva relazioni. Poi le minacciava se non avessero mandato altro materiale pedopornografico. Decisiva la denuncia di un papà

Un pedofilo 21enne è stato arrestato dai carabinieri di Ischia. Il giovane, originario del Modenese, adescava online ragazzine con cui intratteneva relazioni sentimentali. Poi le spingeva a fornire foto e video a sfondo sessuale tramiteInstagram e Whatsapp. Quando le minori si rifiutavano di inviare nuovo materiale pedopornografico, le ricattava minacciandole di diffondere le immagini precedentemente avute. Decisiva la denuncia di un papà.

La segnalazione del genitore di una delle 26 vittime, residenti su tutto il territorio nazionale, è stata effettuata nel 2017 e ha permesso ai militari di acquisire gravi indizi di colpevolezza contro il 21enne, B.A.. I reati contestati al ragazzo sonoproduzione e divulgazione di materiale pedopornografico.

Nel corso delle indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, i carabinieri hanno sequestrato svariate apparecchiature elettroniche (pc, smartphone, hard disk) e ritrovato ulteriore materiale pedopornografico nell’abitazione dell’arrestato.