Una ragazza di 17 anni è ricoverata in fin di vita in ospedale dopo essere stata colpita da alcuni pezzi di cornicione staccatatisi da un palazzo. L’episodio è accaduto nel pomeriggio a Porlezza, in provincia di Como: la giovane era appena uscita da un negozio in centro quando è stata colpita dal cornicione, caduto da circa dieci metri. Soccorsa dal 118, è stata trasportata in elicottero all’ospedale Niguarda di Milano.

La tranquillità di un normale pomeriggio di sabato rovinata improvvisamente da uno sfortunato incidente: e adesso una ragazza di soli 17 anni si ritrova ricoverata in fin di vita sul letto di un ospedale. Ha dell’incredibile quanto accaduto attorno alle 16 di ieri, sabato 18 gennaio, a Porlezza, piccolo paese in provincia di Como che si affaccia sul lago di Lugano. Come riportato dal quotidiano “Il Giorno”, una ragazza che stava passeggiando in via Ceresio, nel centro del paese, dopo essere uscita da un negozio è stata colpita da un pezzo di cornicione che si è staccato da uno degli edifici che si affaccia sulla strada, all’altezza del civico 8. Ad accorgersi dell’episodio sono stati alcuni passanti e i negozianti della zona, che hanno subito dato l’allarme e chiamato i soccorsi.

La ragazza è ricoverata in Terapia intensiva: la prognosi è riservata
Sul posto, l’Azienda regionale emergenza urgenza ha inviato in codice rosso un’ambulanza e un elicottero, decollato da Como. Le condizioni della ragazza sono apparse molto gravi, tanto che la giovane è stata caricata proprio sul mezzo aereo col quale è stata poi trasportata all’ospedale di Niguarda, a Milano, dove è adesso ricoverata nel reparto di Terapia intensiva, con prognosi riservata. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri di Menaggio.: si dovrà cercare di capire perché si sia verificato il crollo e se poteva essere evitato. Dai primi accertamenti e dalle foto dei vigili del fuoco pare che l’edificio da cui si è verificato il distaccamento sia complessivamente in buone condizioni, una circostanza che alimenta l’amarezza per la sfortunata ragazza protagonista, suo malgrado, dell’episodio.