Parigi, una squilibrata dà fuoco a un palazzo. 10 morti

0

Aveva litigato con un pompiere: ‘Ti piacciono le fiamme? Auguri’

“Quando l’ho incrociata mi ha detto ‘buona fortuna’. E ha aggiunto che sono un pompiere e quindi le fiamme mi sarebbero piaciute…”: è sotto shock il giovane preso di mira dalla squilibrata che stanotte ha dato fuoco a un palazzo nell’elegante XVI arrondissement di Parigi. Per vendicarsi di lui, la donna – che da appena una settimana era stata dimessa da una clinica psichiatrica – ha dato fuoco all’edificio di 8 piani provocando la morte di 10 persone fra cui un bambino e il ferimento di altre 32, fra cui 8 pompieri. In piena notte, mentre 200 pompieri lottavano contro le fiamme, con scale ed elicotteri riuscivano a salvare una cinquantina di abitanti del palazzo, portandone via alcuni dal tetto dove si erano rifugiati, Essia Boulares – questo il nome della squilibrata – ubriaca, tentava di appiccare ancora il fuoco a tutto quello che le passava davanti, un cassonetto, poi un’automobile. E’ in quello stato che i poliziotti l’hanno vista e l’hanno arrestata. Quarantuno anni, la donna – che abitava una casa popolare a prezzo di favore in un palazzo residenziale – era reduce da 5 anni di cure psichiatriche. E soltanto da una settimana, il centro di malattie mentali più noto a Parigi, l’ospedale Saint-Anne, l’aveva lasciata uscire. Senza particolari accorgimenti di vigilanza sul suo comportamento. Agli agenti che l’hanno arrestata è bastato un interrogatorio, poi l’hanno fatta visitare e hanno tolto lo stato di fermo ricoverandola nell’infermeria psichiatrica della prefettura.

Articolo PrecedenteBollette elettriche salate per i sardi
Prossimo ArticoloManuel ha una lesione al midollo, non camminerà
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.