Palermo, sbloccato il cellulare di Antonella Sicomero: nessuno l’aveva sfidata in chat

0
Palermo, sbloccato il cellulare di Antonella Sicomero.

Palermo, sbloccato il cellulare di Antonella Sicomero. I periti hanno sbloccato il cellulare della bimba di dieci anni morta a Palermo. Nessuna traccia del video in cui si sarebbe ripresa mentre si strangolava con la cinta, né di chat con inviti a sfide o prove di resistenza. Sotto la lente la cronologia di navigazione del cellulare e i siti consultati dalla piccola.

I periti informatici sono riusciti a sbloccare il cellulare della piccola Antonella Sicomero e non hanno trovato tracce d’inviti a presunte sfide online. È quanto emerge dai primi esami effettuati sul telefonino che la bimba, morta a Palermo aveva con sé nel bagno quando si è strangolata con la cinta dell’accappatoio.

Nessuno l’ha sfidata con messaggi o chat

Non esiste, dunque, nessun video girato dalla piccola per riprendersi mentre si provocava l’asfissia. L’assenza d’immagini, a questo punto, per gli inquirenti potrebbe significare due cose: o Antonella non è riuscita ad azionare la telecamera o non stava cercando di filmarsi per una sfida. A confermarlo anche l’assenza di messaggi e chat con riferimenti a sfide o prove di resistenza. Si indebolisce, dunque, l’ipotesi di istigazione da parte di terzi identificabili in una persona fisica. Quanto all’indagini della Procura di Termini Imprese, aperta, per l’appunto, contro ignoti, continuano gli accertamenti tecnici.

Sotto la lente la cronologia internet
Sotto la lente, ora, ci sono i siti consultati dalla piccola nelle ultime ore. Resta comunque valida l’ipotesi a che Antonella possa essere rimasta suggestionata da qualcosa che ha visto o letto in rete circa le prove di resistenza. Diversi testimoni – tra cui la sorellina della bimba, che ha riferito alla presenza di un psicologo di aver assistito in prima persona a prove soffocamento – sono state ascoltate nell’ambito delle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Laura Vaccaro.  I fatti sono avvenuti il 21 gennaio, nel cuore di Palermo, nella casa dove Antonella viveva con la famiglia.  La piccola è stata trovata in bagno con la cinta dell’accappatoio intorno alla gola e il cellulare appoggiato sulla mensola del bagno. Aveva detto alla mamma e al papà che stava facendo la doccia.

Articolo Precedente“Ho una bomba sull’auto” e scappa via: falso allarme al confine con la Svizzera. Case evacuate
Prossimo ArticoloMistero in Scozia, madre e figlia pugnalate a morte in luoghi diversi: suicida il killer
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.