Palermo, dramma della solitudine: trovati senza vita in casa madre e figlio, morti da una settimana

0
Palermo, dramma della solitudine.

Palermo, dramma della solitudine. In una casa di via Cappuccini, a Palermo, sono stati trovati i corpi senza vita di madre e figlio, lei di 89 anni e lui di 73. Stando a una prima analisi dei cadaveri i due sarebbero morti all’incirca una settimana prima della scoperta, fatta dai vigili del fuoco allertati dai vicini che sentivano provenire dall’appartamento cattivo odore.

Dramma della solitudine a Palermo dove, in una casa di via Cappuccini, sono stati trovati i corpi senza vita di madre e figlio, lei di 89 anni e lui di 73. Stando a una prima analisi dei cadaveri i due sarebbero morti all’incirca una settimana prima della scoperta, fatta dai vigili del fuoco allertati dai vicini che sentivano provenire dall’appartamento cattivo odore. La donna giaceva nel suo letto, mentre il figlio era seduto sulla sedia sul tavolo nella sala da pranzo. I vicini non avevano notizie dei due proprio da sette giorni, quando avevano incontrato e salutato Salvatore.

L’anziano aveva raccontato loro di essersi fatto male scendendo per le scale. Si era slogato la caviglia. Un condomino l’aveva accompagnato a casa e il piccolo infortunio sembrava non dovesse avere gravi conseguenze. Dopo di che non si è saputo più niente né dell’uomo né della madre, fino al drammatico ritrovamento. Il medico legale ha eseguito l’ispezione sui corpi, ma non sarebbero stati trovati segni di violenza e la Procura ha disposto la restituzione delle salme ai familiari per celebrare i funerali. Sul posto per le indagini di rito sono intervenuti agenti di polizia. Un caso simile è avvenuto ieri sera nel rione Zen di Palermo dove un 60enne che lavorava in ospedale e soffriva di crisi cardiache è stato trovato morto dai vigili del fuoco nel letto di casa sua. I parenti non lo vedevano da quattro giorni.

Articolo PrecedenteLe donne di Kabul sfidano i Talebani e protestano in piazza: “Ci siamo anche noi”
Prossimo ArticoloCadavere trovato a Temù, arriva la conferma del Dna: il corpo è di Laura Ziliani
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.