Palazzo Chigi rilancia: “Giusto fare i nomi di Salvini e Meloni, le loro bufale danneggiano Italia”

0
Palazzo Chigi rilancia

Palazzo Chigi ha dichiarato che non c’è stato nessun uso strumentale di una comunicazione istituzionale da parte del Presidente del Consiglio, il quale “ha smentito vere e proprie fake news che rischiavano di alimentare divisioni nel Paese e di danneggiarlo”.

Nonostante siano trascorsi tre giorni persistono ancora le polemiche sulla conferenza stampa di venerdì 10 aprile, quella in cui il Presidente del Consiglio – dopo aver annunciato il prolungamento delle restrizioni fino al 3 maggio – ha dichiarato che Matteo Salvini e Giorgia Meloni avevano diffuso bufale sul suo conto, riferendosi in particolare a una presunta adesione dell’Italia alla proposta di utilizzare il Fondo Salva Stati (Mes) per far fronte all’emergenza coronavirus. Ebbene, in una nota Palazzo Chigi spiega che in quell’occasione Giuseppe Conte “ha illustrato i provvedimenti adottati, ha spiegato e chiarito i fatti più rilevanti e ha risposto a tutte le domande dei giornalisti, tanto sull’emergenza coronavirus quanto sul Mes. Nell’occasione ha smentito vere e proprie fake news che rischiavano di alimentare divisioni nel Paese e di danneggiarlo, compromettendo il senso di comunità fondamentale soprattutto in questa fase di emergenza”.

Secondo Palazzo Chigi, quindi, non ci sarebbe stato nessun comportamento illegittimo nel corso della conferenza stampa che, tanto meno, sarebbe stata trasmessa a reti unificate come sostenuto dalle opposizioni. “Palazzo Chigi non ha mai chiesto che la conferenza stampa venisse trasmessa a reti unificate, e infatti è stata trasmessa solo da alcuni canali tv e solo per una parte e non interamente”. Inoltre, “tutti gli interventi del Presidente del Consiglio si sono sempre svolti secondo le consuete modalità e, in particolare, nella forma di conferenze stampa, salvo qualche rara eccezione”. Palazzo Chigi ricorda che “sin dall’inizio del primo mandato del Presidente Conte, dal giugno 2018, Palazzo Chigi trasmette il segnale audio video in Hd mettendolo a disposizione di tutti e di tutte le reti televisive, le quali liberamente decidono se e cosa mandare in onda sui propri canali. Lo stesso è avvenuto in occasione delle dichiarazioni alla stampa di sabato 21 marzo (per le quali alcuni hanno parlato, del tutto impropriamente, di ‘diretta facebook’) e della conferenza stampa di venerdì 10 aprile (per la quale alcuni, anche qui del tutto impropriamente, hanno parlato di ‘discorso alla nazione a reti unificate’)”.

Insomma, non c’è stato nessun uso strumentale di una comunicazione istituzionale: “Il 10 aprile – conclude Palazzo Chigi – il presidente del Consiglio ha tenuto una conferenza stampa, come tante altre volte avvenuto in queste settimane. E come ogni volta ha illustrato i provvedimenti adottati, ha spiegato e chiarito i fatti più rilevanti e ha risposto a tutte le domande dei giornalisti, tanto sull’emergenza coronavirus quanto sul Mes”.

 

Articolo PrecedenteEdoardo Valli, ginecologo morto di Covid-19, scriveva su Fb: “Sto male, non mi fanno il tampone”
Prossimo ArticoloLodi, positivo al coronavirus organizza festa di Pasqua a casa sua e invita 5 amici: denunciato
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.