Orrore in California, trovato in una borsa il corpo di una bambina di 9 anni

0

Il ritrovamento compiuto da alcuni operai il 5 marzo sulle colline di Hacienda Heights, a est di Los Angeles. La polizia ha ora identificato il cadavere: si tratta della piccola Trinity Love Jones, di nove anni. Quando è stata trovata indossava una maglietta rosa con la scritta “Future Princess Hero”.

La mattina di martedì 5 marzo, sulle colline di Hacienda Heights, a est di Los Angeles, in California, alcuni operai hanno notato una borsa nera con qualcosa di rosa che spuntava all’esterno. Poche ore dopo lo sceriffo della contea di Los Angeles ha rivelato quello che purtroppo avevano trovato al’interno della borsa: il corpo senza vita di una bambina. Una bambina che adesso ha un nome: si tratta della piccola Trinity Love Jones, di nove anni, residente nella contea di Los Angeles. Per identificarla la polizia aveva detto che la piccola, secondo loro tra i 7 e i 10 anni, indossava una maglietta rosa con la scritta “Future Princess Hero”. “Non abbiamo idea di chi sia questa bimba”, aveva spiegato dopo il tragico ritrovamento il tenente Scott Hoglund. Un mistero durato qualche giorno. Ora la polizia conosce il nome della piccola e ha classificato la sua morte come omicidio. Non è stato reso noto però come la bambina sarebbe stata uccisa ma a quanto emerso non sarebbero stati trovati segni evidenti di traumi sul suo corpo.

Fermate due persone – A quanto si apprende, due persone sono state fermate dopo il ritrovamento del corpo della piccola Trinity perché sospettate di essere coinvolte nel caso, ma la polizia sta continuando ancora a indagare. Un uomo che ha detto di essere il padre della bambina ha spiegato ai media locali di volere risposte e giustizia: “Le parole non possono spiegare come mi sento adesso”, ha aggiunto il papà della vittima, descritta come una bambina “piena di vita e piena di gioia”. L’uomo avrebbe saputo della morte di sua figlia tramite una telefonata.

 

Articolo PrecedenteIncidente a Marostica, al bimbo amputata la gamba. Arrestato il camionista
Prossimo ArticoloMalore mentre è in luna di miele, Nicola muore 6 giorni dopo le nozze: “Vogliamo la verità”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.