Ora fa paura anche l’hantavirus: uomo muore in Cina in poche ore. È trasmesso dai roditori

0
Ora fa paura anche l’hantavirus

Ora fa paura. Nella Cina che sta uscendo dall’emergenza coronavirus, si registra la morte di un uomo provocata da un altro virus, chiamato hantrvirus, trasmesso dai roditori.

Secondo quanto riporta il Global Times, un operaio si è sentito male mentre stava andando a lavorare, lunedì scorso, a Shandong insieme ad altri 29 colleghi. Trasferito all’ospedale della contea di Ningshan, l’uomo è deceduto nel giro di poche ore.

La paura che coronavirus e hantavirus si sommino

I test per il coronavirus sugli altri passeggeri dell’autobus hanno dato esito negativo e si stanno aspettando i risultati di quelli per l’hantravirus. Le autorità sanitarie, comunque, ritengono improbabile il contagio. “A differenza del Covid19, l’hantavirus nella maggioranza dei casi non viene trasmesso attraverso il sistema respiratorio. Il contagio tra umani può avvenire attraverso le secrezioni corporee e il sangue di un paziente malato”, ha dichiarato al Global Times Yang Zhanqiu, virologo dell’università di Wuhan, precisando che normalmente i pazienti non vengono attaccati dal Covid-19 e dall’hantavirus allo stesso tempo.

Il virus trasmesso dai roditori

Noto anche come febbre emorragica con sindrome renale, l’hantravirus è un’infezione virale. La malattia è caratterizzata da febbre, tendenza a emorragie e danni ai reni. Può essere provocata da contatti con roditori, come aver mangiato cibo toccato da loro o respirare in ambienti contaminati dalle feci dei roditori. I casi si registrano prevalentemente in villaggi tra maggio e giugno e tra ottobre e dicembre.”Non c’è motivo di preoccuparsi per l’hantavirus. È una malattia prevenibile e controllabile e ci sono vaccini”, ha detto ancora Yang, precisando che la diffusione nelle città è molto scarsa e che oltre che in Cina vi sono stati casi in Russia, Finlandia e Svezia.

Articolo PrecedenteCoronavirus, infermiera di Modica indagata per epidemia colposa: ha preso 2 voli per tornare a casa
Prossimo ArticoloCoronavirus. Capo dei medici cinesi in Italia: “vaccino pronto entro metà aprile”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.