Operazione riuscita. Il piccolo Rico, bambino affetto da una rara malattia genetica, si è operato nei Paesi Bassi e ora sta bene: lo ha annunciato la madre, che aveva raccolto tempo fa anche i soldi per l’operazione con una raccolta fondi su internet. Operazione che era stata anche rimandata causa pandemia e “recuperata” solo adesso.

Missione compiuta: il piccolo Rico sta bene, ed ha superato brillantemente l’operazione a cui è stato sottoposto nei Paesi Bassi. Il bambino, originario di Mugnano di Napoli, era affetto da una malattia rara, che aveva portato i genitori ad organizzare una raccolta fondi su internet per permettersi l’operazione stessa. Furono raccolti in poco tempo 45mila euro, e per lui si era prospettato così il ricovero nei Paesi Bassi.

Ma a bloccare il tutto era stata la pandemia: un problema non da poco, che ha bloccato la sua operazione, rimandata a luglio a pandemia scemata. E così è stato: operato, il piccolo Rico sta bene ed ha sconfitto la malattia genetica rara da cui era affetto. Per la gioia dei genitori e di Mugnano tutta. “Oggi è stata una giornata difficile, ma siamo riusciti a superare tutto”, ha scritto la madre su Facebook, “Mio figlio oggi si è operato, tutto andato come doveva. Ora sono molto emozionata, però volevo condividere con voi questa bella notizia, perché grazie a tutti voi oggi siamo qui e mio figlio sta bene. Un grazie anche ai dottori che tutti i giorni salvano i nostri figli”, ha spiegato la donna. Ed il volto sorridente di Rico, sul letto d’ospedale poco prima dell’operazione, ha fatto immediatamente il giro del web: in tanti, che già avevano risposto all’appello della madre per la raccolta fondi, hanno subito festeggiato la notizia dell’operazione riuscita per il piccolo Rico, augurandogli ora di rientrare quanto prima a Mugnano di Napoli, dove lo attendono i suoi concittadini per poterlo riabbracciare anche di persona, dopo gli abbracci social di queste ore.