Omicidio Bolzano, Benno Neumair resta in carcere: il fermo confermato dalla Cassazione

0
Omicidio Bolzano, Benno Neumair resta in carcere.

Omicidio Bolzano, Benno Neumair resta in carcere. È stato confermato dalla Cassazione il fermo di Benno Neumair, il giovane indagato dal 18 gennaio scorso dalla Procura di Bolzano per l’omicidio e occultamento dei cadaveri dei suoi genitori, Peter Neumair e Laura Perselli, scomparsi a inizio gennaio e i cui corpi sono stati ritrovati nell’Adige.

Benno Neumair resta in carcere. È stato confermato dalla Cassazione il fermo del trentenne indagato dal 18 gennaio scorso dalla Procura di Bolzano per l’omicidio e occultamento dei cadaveri dei genitori, Peter Neumair e Laura Perselli, scomparsi da Bolzano il 4 gennaio scorso. Gli ermellini hanno dichiarato inammissibile il ricorso dei suoi difensori. I corpi dei genitori di Benno sono stati ritrovati dopo settimane nel fiume Adige: il figlio, quando ha saputo del ritrovamento del cadavere della mamma, ha confessato di essere l’autore degli omicidi. Se il cadavere di Laura Perselli è stato ripescato dopo poco dalla scomparsa della coppia, quello di Peter Neumair è stato ritrovato solo a fine aprile. Una notizia che Benno avrebbe commentato dicendosi “sollevato”. “Nella tragedia, finalmente una bella notizia. Ho vissuto mesi di angoscia, ora sì, sono sollevato”, queste le parole che il giovane avrebbe detto al suo avvocato dopo il ritrovamento nel fiume Adige del corpo di suo padre.

L’omicidio di Peter Neumair e Laura Perselli

La coppia bolzanina era scomparsa lo scorso 4 gennaio, il 29 gennaio il figlio Benno Neumair era stato arrestato e il 6 febbraio la salma di Laura Perselli era stata trovata nell’Adige nei pressi di Egna. Inizialmente il trentenne aveva respinto ogni accusa, per poi confessare l’uccisione dei suoi genitori Laura Perselli e Peter Neumair. “Non credo a un sentimento di pentimento da parte di Benno e ci vuole ben poco a capire che la sua confessione, resa immediatamente dopo il ritrovamento del corpo senza vita di una delle sue due vittime, che presentava ovvi segni di violenza, fosse a quel punto un passo dovuto al quadro indiziario a suo carico e non ‘l’effetto di una dissoluzione, o schianto, di tutte le difese di negazione e di rimozione, attuate nella settimane successive al fatti'”, aveva scritto la sorella Madé Neumair in una lettera inviata dal suo avvocato Carl Bertacchi alla stampa.

Omicidio Bolzano, Benno Neumair resta in carcere.

 

 

Articolo PrecedenteGreen Pass, raggiunto l’accordo nell’Unione europea: sarà in vigore dal 1° luglio
Prossimo ArticoloCome i piccoli commercianti sopravvivono al Covid e Amazon 21 Maggio 2021
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.