“Non ho green pass, mi hanno buttato fuori da ufficio”: Barillari termina attività in Regione Lazio

0
“Non ho green pass, mi hanno buttato fuori da ufficio”

“Non ho green pass, mi hanno buttato fuori da ufficio”: Barillari termina attività in Regione Lazio. Il consigliere regionale ‘no vax’ Davide Barillari ha annunciato sul suo blog che da 26 ottobre, terminerà la sua attività istituzionale al Consiglio Regionale del Lazio. “Mi hanno buttato fuori dal mio ufficio, perché non ho il greenpass, e mi negano anche il diritto a partecipare in videoconferenza alle sedute d’Aula e delle Commissioni”.

Il consigliere regionale ‘no vax’ Davide Barillari ha annunciato sul suo blog che da 26 ottobre, terminerà la sua attività istituzionale al Consiglio Regionale del Lazio. “Mi hanno buttato fuori dal mio ufficio, perché non ho il greenpass, e mi negano anche il diritto a partecipare in videoconferenza alle sedute d’Aula e delle Commissioni”, ha detto il consigliere ex Movimento 5 Stelle, che lo scorso 14 ottobre ha occupato il suo ufficio per protesta insieme alla deputata Sara Cunial.

Il 14 ottobre entrava in vigore l’obbligo di presentare il green pass sul luogo di lavoro e per questo, spiega Barillari, lui stesso non sarebbe più potuto entrare in aula e non avrebbe potuto più frequentare le commissioni. Ricordiamo che per ottenere il green pass occorre la certificazione di avvenuto completamento del ciclo vaccinale, un tampone molecolare o rapido negativo oppure l’avvenuta guarigione da Covid-19 (ma entro 6 mesi).

“Era un atto simbolico e politico forte, per suonare un campanello d’allarme: se è NEGATO ad un RAPPRESENTANTE ELETTO democraticamente nelle ISTITUZIONI di svolgere il suo DOVERE di rappresentare i cittadini, la DEMOCRAZIA E’ IN PERICOLO. Io non mi sono piegato. Proprio come tante persone che non rinunciano alla loro dignità, alla loro professionalità, alla loro competenza e al DIRITTO AL LAVORO”, le accuse di Barillari. “Non posso entrare in ufficio, non posso rispondere al telefono, non posso utilizzare il computer per leggere e scrivere mail. Non posso presentare interrogazioni, non posso votare le proposte di legge, non posso partecipare alle commissioni di cui sono membro. Non ci saranno più voci critiche ed indipendenti, come lo ero io. Mi hanno escluso per zittire l’ultima voce di opposizione vera agli impicci di Zingaretti”, ha scritto ancora Barillari.

Barillari e Cunial avevano occupato un ufficio per protestare contro il green pass
Davide Barillari e la deputata ex 5 Stelle Sara Cunial hanno occupato l’ufficio del primo alla Regione Lazio. Sono entrati senza mostrare il green pass e hanno spiegato su Facebook: “Stiamo occupando da ieri sera il Consiglio regionale del Lazio, siamo entrati e restiamo dentro perché stiamo difendendo il diritto al lavoro insieme a tantissime persone che oggi non potranno entrare in ufficio”. La protesta è finita anche perché i due hanno finito i viveri e, sprovvisti di green pass, non potevano entrare nel bar della Regione. Il giorno dopo hanno chiesto asilo politico all’ambasciata svedese: “Abbiamo anche chiesto un’interlocuzione diretta con l’ambasciatore per denunciare i crimini contro l’umanità che stanno avvenendo in Italia”.

 

Articolo PrecedenteIncendio in ditta orafa ad Arezzo, nube nera e dipendenti intossicati: “Chiudete le finestre”
Prossimo ArticoloMaltempo Catania, muore annegato un uomo a Gravina: centro storico allagato dopo il nubifragio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.