‘No vax’ in classe, guarisce dalla leucemia ma non entra a scuola

0

Si tratta di un bimbo di 8 anni di una cittadina veneta rischia di non poter entrare perché nella sua classe ci sono cinque bambini non vaccinati. Vicenda simile a Treviso e a nel Torinese

Un bambino di 8 anni di una cittadina veneta, recentemente sottoposto a trapianto di midollo per curare una forma di leucemia mieloide acuta, rischia di non poter andare a scuola perché nella sua classe ci sono cinque bambini non vaccinati.
La vicenda è stata riferita da un medico di Castelfranco Veneto (Treviso), Oriana Maschio, con un post su Facebook riportato oggi dal Gazzettino. “La storia è vera – ha confermato Maschio all’ANSA – l’ho saputa da una mia collega. Anche se ne ho ‘romanzato’ i contorni il bambino esiste, va in giro con la mascherina, e il problema si pone quando rientrerà in classe e verrà affrontato, credo, con tutta la chiarezza possibile dai suoi genitori”.
La vicenda ricorda quella già ‘vista’ di una bambina della provincia di Treviso, trapiantata e con deficit immunitario, che non ha potuto frequentare la scuola dell’infanzia perché in classe c’erano due bimbi non vaccinati ma anche quella che vede un bimbo di 4 anni (in attesa di vaccinazione il 21 settembre, secondo il padre) che a Settimo Torinese (Torino) ha vissuto il suo primo giorno di scuola d’infanzia da solo in ‘isolamento’ in palestra. Su questo caso indaga la procura di Ivrea (Torino). Il procuratore Giuseppe Ferrando aprirà nelle prossime ore un “fascicolo di atti relativi all’esposto presentato dal padre del ragazzo – informa lo stesso magistrato -. Nei prossimi giorni verranno effettuati gli accertamenti preliminari per verificare la sussistenza di ipotesi penalmente rilevanti”. Secondo la denuncia del padre, che sostiene di avere prenotato i vaccini per il prossimo 21 settembre, il bimbo non è stato fatto entrare a scuola ma non in classe ed è rimasto in un’aula, da solo, insieme ad una insegnante.

Articolo PrecedenteGoverno blinda il Milleproroghe, arriva la prima fiducia. Pd occupa l’Aula
Prossimo ArticoloMigranti: De Luca, bande nigeriani occupano territori – VIDEO
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.