Serial ma soprattutto lungometraggi costituiranno la programmazione Netflix di maggio. Tra le novità più attese la serie di produzione svedese The Rain, il thriller Anon con protagonista Clive Owen e lo zombie movie Cargo

Non solo serie TV, ma soprattutto film e show originali è la formula scelta da Netflix per il mese di maggio. Ecco le novità più interessanti che attendono gli abbonati a partire dalla prossima settimana.

The Rain, Fauda e tutte le serie TV di maggio

Venerdì 4 maggio arriverà su Netflix la prima stagione di The Rain, prodotta tra Danimarca e Svezia e composta da otto episodi. In uno scenario distopico, in cui un misterioso virus ha quasi sterminato la popolazione scandinava, un fratello e una sorella si uniscono ad un gruppo di sopravvissuti in cerca di risposte. The Rain è stata scritta da Jannik Tai Mosholt, Esben Toft Jacobsen e Christian Potalivo, il cast principale è composto da Mikkel Folsgaard, Alba August, Lucas Lynggaard.

Sarà disponibile sempre dal 4 maggio la seconda stagione di Dear White People. La serie affronta il tema del razzismo all’interno di uno dei college più prestigiosi d’America. Samantha White (Logan Browning), studentessa di origine afroamericana, conduce un programma radiofonico in cui ogni volta dà voce a vittime di soprusi, cercando di cambiare in meglio la vita nella scuola. Ispirata all’omonimo film del 2014, scritta e diretta da Justin Simien, vede nel cast principale Brandon P. Bell, John Patrick Amedori e Giancarlo Esposito.

Pronta anche l’attesissima quarta stagione della sit-com Unbreakable Kimmy Schmidt, scritta a quattro mani da Tina Fey e Robert Carlock. Le rocambolesche avventure di Kimmy (Ellie Kemper) e dei suoi amici Titus (Tituss Burgess), Lillian (Carol Kane) e Jacqueline (Jane Krakowski) continueranno a divertire gli spettatori dal 30 maggio.

Interessante l’esperimento di Mob Psyco 100, la trasposizione televisiva dell’omonimo manga trasmesso con successo in Giappone dal 2012. Mob è un ragazzo con poteri soprannaturali che molte volte sfuggono al suo controllo. Gli episodi della prima stagione saranno disponibili dal 22 maggio su Netflix.

Torna a due anni di distanza Fauda, la serie israeliana che ha fatto incetta di premi con la prima stagione tra cui Miglior Serie Drammatica agli Israeli Academy Awards e Miglior Show Internazionale nel 2017 per il NYT. Creata da Lior Raz e Avi Issacharoff, nei 12 episodi continua la lotta al terrorismo di Doron (Lior Raz) e della sua squadra speciale. Il secondo capitolo sarà disponibile dal 24 maggio.

Netflix punta tutto sui film originali: Anon e Rimetti a Noi i Nostri Debiti i titoli più attesi

Numerosi i film originali in programmazione a maggio. Si parte il primo giorno del mese con Sometimes, un delicato racconto dalla voce di sette diversi personaggi che attendono con ansia l’esito del test HIV. Insieme decideranno di corrompere un’infermiera del laboratorio scoprendo che uno di loro è positivo. Nel cast: Prakash Raj, Shreya Reddy, Ashok Selvan.

Debutterà venerdì 4 maggio Rimetti a Noi i Nostri Debiti, il primo film italiano originale Netflix, diretto da Antonio Morabito e interpretato da Claudio Santamaria e Marco Giallini. Guido (Claudio Santamaria) vive tirando avanti come può: un lavoro saltuario da magazziniere, qualche bicchiere al bar con Rina (Flonja Kodheli), la nuova barista, e un vecchio professore (Jerzy Stuhr) vicino di casa con cui parlare ogni tanto. E molti debiti sulle spalle. Quando perde il lavoro e subisce un’aggressione commissionata dai suoi creditori, capisce che l’unico modo per risollevarsi è paradossalmente lavorare per loro. Il film è stato prodotto in collaborazione con La Luna, Lotus Production e Rai Cinema.

Clive Owen e Amanda Seyfried saranno i protagonisti di Anon, il thriller fantascientifico scritto e diretto da Andrew Niccol. Mentre il governo porta avanti la sua lotta al crimine violando l’intimità dei cittadini, un poliziotto (Clive Owen) ed un hacker (Amanda Seyfried) inizieranno a collaborare per ristabilire l’equilibrio. Disponibile su Netflix dal 4 maggio.

Arriva l’11 maggio la commedia romantica The Kissing Booth, scritta e diretta da Vince Marcello. Il primo bacio di Elle (Joey King) la porterà verso un amore proibito con uno dei ragazzi più affascinanti della scuola. Il suo migliore amico però non vedrà di buon occhio la relazione. Nel cast: Molly Ringwald, Joel Courtney, Nathan Lynn.

Dopo aver incuriosito con il primo trailer ufficiale, Cargo approderà finalmente su Netflix il prossimo 18 maggio. Scritto da Yolanda Ramke e diretto da Ramke e Ben Howling il film vede come protagonista assoluto Martin Freeman (Andy Rose) alle prese con un’apocalisse zombie ed una famiglia da salvare. Nel cast anche Anthony Hayes, Caren Pistorius e David Gulpilil.

Un celebre scrittore sconvolge la vita sentimentale di una coppia di Johannesburg trasferendosi nella loro casa. Catching Feelings è un racconto di come la vita, i sentimenti e l’arte si incrociano in modi incontrollabili. Diretto da Kagiso Lediga e interpretato da Kagiso Lediga, Pearl Thusi, Andrew Buckland.

Chiude il mese il lungometraggio Ibiza, una commedia in cui tre amiche vanno alla ricerca di un DJ famoso nella movimentata isola spagnola. Il film è diretto da Alex Richanbach, da un’idea di Lauryn Kahn. Nel cast alcuni volti noti del grande schermo: Gillian Jacobs, Richard Madden, Vanessa Bayer.

Ricca la selezione di documentari e show originali

Tante novità anche nella sezione show e documentari. Doppio appuntamento con David Letterman e il suo Non c’è bisogno di presentazioni. Nella puntata del 4 maggio intervisterà l’autrice e comica statunitense Tina Fey, mentre il 31 maggio sarà la volta del noto conduttore radiofonico Howard Stern.

Pronta anche la seconda stagione de I Giocattoli della Nostra Infanzia, una serie che accompagna lo spettatore nel mondo dei giochi che hanno segnato le precedenti generazioni di bambini, disponibile dal 25 maggio.

Disponibile dall’11 maggio Evil Genius: la vera storia della rapina più diabolica d’America. Basato sulla storia vera di un fattorino delle pizze che rapina una banca e rimane ucciso da un ordigno collegato al suo collo.