Netflix, novembre ricco di novità: arrivano Baby, Narcos: Messico e lo speciale su Orson Welles

0

Tante novità in arrivo su Netflix a novembre: grande attesa per la serie italiana Baby, a cui si aggiungono Narcos: Messico e Il Metodo Kominsky. Spazio anche ai film d’autore con l’opera postuma di Welles e l’ultimo lavoro dei fratelli Coen

Appuntamento consueto con le novità del mese Netflix. In arrivo a novembre la controversia serie Baby, prodotta interamente in Italia, che esplora le vite segrete di un gruppo di adolescenti romani. Debuttano inoltre Narcos: MessicoIl metodo Kominsky e il cooking show The Final Table con la partecipazione di Carlo Cracco. In programma per i più romantici anche tre lungometraggi dedicati al Natale.

 

Baby, Narcos: Messico e Il Metodo Kominsky, le serie TV di novembre

Il mese si apre con il debutto della serie Westside a cui è stato aggiunto il sottotitolo “La loro vita. La loro musica”. La storia racconta le vicende di nove musicisti di talento a cui viene offerta un’occasione imperdibile: preparare uno spettacolo a Hollywood. L’esperimento, in collaborazione con Warner Bros. Records, ricorda in qualche modo Glee e prevede il lancio di carriere musicali dei protagonisti con tanto di spettacoli dal vivo e videoclip, già disponibili su YouTube. In onda dal 9 novembre.

Arrivano il 9 novembre le coloratissime e scanzonate Super Drags. Si tratta di una serie animata per adulti che vede come protagoniste tre scintillanti Drag Queen: Lemon Chiffon, Safira Cian Scarlet Carmesim alle prese con la lotta per i diritti LGBT. Grazie ai loro poteri le tre eroine sono pronte a seminare lustrini e a farsi valere tra un twerking e l’altro.

Diego Luna e Michael Peña saranno i principali interpreti del prequel Narcos: Messico. La serie illustrerà le origini del cartello della droga messicano negli anni ’80. La storia è ambientata a Guadalajara e vedrà contrapporsi l’agente DEA Kiki Camarena (Peña) al boss del traffico di stupefacenti Félix Gallardo (Luna). Narcos: Messico è stata scritta e prodotta da Carlo Bernard e Doug Miro e sarà disponibile su Netflix in esclusiva mondiale dal 16 novembre.

https://youtu.be/XjdBPs1oaDg

Il 16 novembre arriva anche Il Metodo Kominsky, nuova creatura di Chuck Lorre famoso per aver ideato la serie cult Big Bang Theory. Cast d’eccezione con gli attori premi Oscar Michael Douglas (Kominsky) e Alan Arkin (Newlander) che si cimenteranno per la prima volta nel genere dramedy. Kominsky e Newlander sono due amici intenti ad affrontare gli inevitabili colpi bassi della vita durante i loro anni d’argento a Los Angeles, una città in cui gioventù e bellezza sono essenziali. Otto gli episodi previsti per questo primo capitolo, che vede tra i produttori esecutivi lo stesso Douglas.

In prima visione venerdì 23 novembre sarà disponibile su Netflix la terza stagione di Frontiera, la serie che racconta la violenta e caotica lotta per il controllo del commercio di pellicce nel Nord America del XVIII secolo. Scritta da Rob Blackie e Peter Blackie, vede nel cast Jason Momoa, Landon Liboiron, Alun Armstrong.

Grande attesa per il debutto il 30 novembre di Baby, serie prodotta in Italia e ispirata allo scandalo delle baby squillo scoppiato a Roma nell’estate 2014. La storia racconta le vicende di un gruppo di adolescenti del quartiere Parioli di Roma, in cerca di una propria identità e indipendenza, sullo sfondo di amori proibiti, pressioni familiari e segreti condivisi. Il cast principale è composto da Benedetta Porcaroli, Alice Pagani, Riccardo Mandolini, Isabella Ferrari, Claudia Pandolfi, Paolo Calabresi, con la regia di Andrea De Sica e Anna Negri.

Molta curiosità anche per 1983, prima produzione interamente polacca. La storia si svolge in un mondo distopico, in due momenti storici, durante la guerra fredda nel 1983 e venti anni dopo, nel 2003. Uno studente di legge ispirato da alti ideali e un detective caduto in disgrazia s’imbattono in un complotto che ha tenuto in piedi la cortina di ferro e la nazione polacca in uno stato di polizia repressivo. Quanto scoperto ha il potere d’innescare una rivoluzione. 1983 ha visto alla regia quattro illustri registe polacche Kasia Adamik, Olga Chajdas, Agnieszka Holland e Agnieszka Smoczyńska. Disponibile dal 30 novembre.

 

Film originali, cinema d’autore e tante nuove storie per Natale

Novembre parte col botto con The Other Side of the Wind, l’ultima opera del leggendario regista Orson Welles (Quarto Potere), girata tra il 1970 e il 1976 e rimasta inedita fino ad oggi. Il lungometraggio racconta la storia del famoso regista J.J. “Jake” Hannaford (interpretato da John Huston) il quale, dopo anni di esilio volontario in Europa, ricompare a Hollywood con l’intenzione di finire l’innovativo film che avrebbe segnato il suo ritorno.

L’ultima opera di Welles è una satira del tradizionale sistema degli studi cinematografici e della dirigenza appena arrivata che, in quel periodo, stava rivoluzionando le cose. La colonna sonora è stata completamente riscritta dal premio Oscar Michel Legrand (Les parapluies de Cherbourg). Il lungometraggio, su Netflix dal 2 novembre, è stato presentato fuori concorso all’ultima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Arriva il 2 novembre il magico Il Calendario di Natale, per la regia di Bradley Walsh. Una brava fotografa con un lavoro senza sbocchi riceve in eredità un antico calendario dell’Avvento che forse può prevedere il futuro e guidarla verso l’amore. Nel cast Kat Graham, Quincy Brown, Ethan Peck.

La vera storia di Roberto I di Scozia, è questo ciò che racconta Outlaw King – Il re fuorilegge. Diretto da David Mackenzie, vede come protagonista assoluto Chris Pine, affiancato da Aaron Taylor-Johnson, Florence Pugh e Billy Howle. Disponibile dal 9 novembre su Netflix.

Dopo esser stato premiato alla 75a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per la migliore sceneggiatura, La ballata di Buster Scruggs arriva su Netflix il prossimo 16 novembre. Si tratta di un film antologico suddiviso in sei parti, sei diversi racconti sulla frontiera americana narrati dalle voci di Joel ed Ethan Coen, che hanno scritto e diretto l’intero progetto. Ogni capitolo presenta una vicenda diversa ambientata nel vecchio West.

Il 22 novembre arriva Qualcuno salvi il Natale, un’avventura per tutta la famiglia ideata da Chris Columbus, già produttore di film diventati classici tra cui “Harry Potter e la pietra filosofale” e “Mamma, ho perso l’aereo“. Protagonista della storia, Babbo Natale interpretato da Kurt Russell e due fratelli che lo aiuteranno nella notte più impegnativa dell’anno.

Ancora un film sul Natale conclude il mese Netflix. Dal 30 novembre sarà disponibile Un Principe per Natale: Matrimonio Reale, sequel dell’omonimo film del 2017. Un anno dopo aver aiutato Richard a salire al trono, Amber si prepara a diventare sua moglie, ma non è certa di avere la stoffa per fare la regina.

 

Show, documentari e programmi per i più piccoli

Sbarca il 20 novembre il primo cooking show targato Netflix dal titolo The Final Table. Si tratta di una competizione culinaria globale in cui gli chef di maggiore talento del pianeta lottano per un posto all’ambita tavolata finale, dove siedono i più grandi chef al mondo.

Solo uno dei 24 chef in gara vincerà un posto alla Final Table, a fianco di nove icone leggendarie dell’universo culinario in cui l’Italia è rappresentata da Carlo Cracco. La serie sarà presentata da Andrew Knowlton, scrittore vincitore di James Beard Award e curatore editoriale di Bon Appétit.

Da venerdì 30 novembre sarà disponibile il docu-reality Death by Magic. In questa serie il mago Drummond Money-Coutts viaggia per il mondo, condividendo la sua contagiosa passione per la magia e provando numeri che sono stati fatali per i suoi colleghi.

Mi ameranno quando sarò morto è il documentario dedicato a Orson Welles, legato all’uscita postuma del film The Other Side of the Wind. Le immagini raccontano gli ultimi anni di vita del regista tra lavoro e vita privata. Disponibile dal 2 novembre.

Sempre il 2 novembre, per la serie di documentari musicali chiamata Remastered arriva l’episodio Tricky Dick & The Man in Black. Le immagini racconteranno la visita di Johnny Cash alla Casa Bianca nel 1970, al quale seguì uno scontro tra il cantante e la politica di Richard Nixon.

Parte il 9 novembre la prima stagione di Medal of Honor, una docuserie in cui viene reso omaggio a otto destinatari della più alta decorazione militare al valore degli Stati Uniti. Con filmati d’archivio e commenti di storici e autorità militari, la serie presenta le vite e le esperienze di questi uomini coraggiosi che non si sono limitati a fare il proprio dovere.

Spazio anche per il pubblico più giovane con lo show Piccoli Geni, in cui scienza, natura ed argomenti di attualità verranno spiegati in modo semplice e con esperimenti divertenti. In onda dal 2 novembre.

Dal 9 novembre sarà disponibile la terza stagione di Beat Bugs, il 16 novembre arriva la nuova serie animata She-Ra e le Principesse Guerriere, il 20 novembre è la volta di Motown Magic in cui ogni storia sarà ispirata ad un famoso brano della casa discografica in attività dagli anni ‘60.

Articolo PrecedenteSoste a Quartu, arriva lo street control
Prossimo ArticoloTav: Consiglio di Torino approva odg per stop, 23 sì 2 no. Protesta imprese
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.