Neonato morto in Romania: era stato battezzato col rito dell’immersione, aveva acqua nei polmoni

0
Neonato morto in Romania: era stato battezzato col rito dell’immersione, aveva acqua nei polmoni.

Neonato morto in Romania: era stato battezzato col rito dell’immersione, aveva acqua nei polmoni. La Chiesa ortodossa di Romania ora è sotto pressione per modificare la cerimonia dopo la tragedia avvenuta a Suceava: il rito attuale prevede l’immersione per tre volte. II giornali locali parlano di diversi incidenti simili nel corso degli anni. In decine di migliaia firmano una petizione online.

La Chiesa ortodossa in Romania sta affrontando crescenti critiche dopo che un bambino ha subito un arresto cardiaco ed è morto a seguito della cerimonia battesimale che prevede l’immersione tre volte nell’acqua santa. Come riporta The Independent, i fatti sono avvenuti a Suceava, grosso centro nella regione della Bucovina, nella chiesa di San Costantino ed Elena. Dopo che il piccolo di sei settimane si è sentito male, un’ambulanza si è precipitata davanti alla chiesa per effettuare la manovra di rianimazione. Il bimbo ed è stato ricoverato d’urgenza ma è deceduto poche ore dopo; l’autopsia ha rivelato del liquido nei suoi polmoni. I pubblici ministeri hanno aperto un’indagine per omicidio colposo contro il sacerdote nella città del nordest. Il padre del bambino ha detto a Monitorul de Suceava: “Il bambino piangeva ma il prete lo ha sommerso tre volte nell’acqua e lui ha inalato acqua. L’ho preso, l’ho asciugato, dai medici ho scoperto che ha inalato 110 ml di acqua … Se vedessi un bambino con la bocca spalancata e piangere, non lo immergeresti completamente nell’acqua, giusto?”.

Le polemiche sul rituale del battesimo con immersione

La cerimonia del battesimo con immersione è così tornato d’attualità in Romania. I giornali locali parlano di diversi incidenti simili nel corso degli anni. Il portavoce della Chiesa Vasile Banescu ha detto che i preti potrebbero versare dell’acqua sulla fronte del bambino invece della full immersion. L’arcivescovo Teodosio, leader dell’ala tradizionalista della Chiesa, ha dichiarato che è quasi impossibile che in un Paese così profondamente ortodosso come la Romania il rituale non cambierà. Più dell’80% dei cittadini è ortodosso e la Chiesa è una delle istituzioni più apprezzate nel Paese, secondo tutti i recenti sondaggi. “Il prete di Suceava è stato sospeso dal servizio, non presta servizio fino alla fine delle indagini”, ha fatto sapere il portavoce della Chiesa. Più di 56.000 persone hanno firmato una petizione online chiedendo di cambiare il rito in questione: “La morte di un neonato a causa di questa pratica è un’enorme tragedia. Questo rischio deve essere escluso affinché la gioia del battesimo trionfi” si legge nella petizione.

Articolo PrecedenteBollettino Coronavirus Italia, oggi 14.218 contagi su 270.507 tamponi e 377 morti per Covid: i dati di venerdì 5 febbraio
Prossimo ArticoloNuove regole per aperture serali dei ristoranti: deciderà il governo
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.