Negli scontri di Montecitorio spunta un uomo vestito come lo sciamano di Capitol Hill

0
Negli scontri di Montecitorio spunta un uomo vestito come lo sciamano di Capitol Hill.

Negli scontri di Montecitorio spunta un uomo vestito come lo sciamano di Capitol Hill. Jacob Chansley, lo Sciamano di Qanon che è diventato una delle icone dell’assalto a Capitol Hill da parte dei sostenitori di Donald Trump, ha un suo emulo italiano spuntato a piazza Montecitorio in mezzo agli scontri tra i manifestanti di “Io Apro” (ristoratori e militanti dell’estrema destra), il viso dipinto con i colori della bandiera italiana e un copricapo con delle lunghe corna in testa.

Jacob Chansley ha un ammiratore anche in Italia. L’uomo che è diventato una delle icone dell’assalto a Capitol Hill, l’uomo conosciuto come lo Sciamano di Qanon, l’articolata teoria del complotto conosciuta anche come Qche ha motivato molti dei manifestanti e sostenitori di Donald Trump che hanno dato l’assalto al Campidoglio, ha un emulatore nostrano. Il volto dipinto con un tricolore, vestito di pelli e con un cappello con delle lunghe corna, così si presenta uno dei manifestanti presenti oggi a piazza Montecitorio a Roma, in prima fila negli incidenti scoppiati in piazza pochi minuti fa e ripresi in diretta televisiva. Trentadue anni, noto come Jake Angeli, lo ‘Sciamano’ diventato simbolo dell’assalto al Congresso, è stato arrestato e si trova ora in carcere. Nelle settimane successive ha chiesto più volte scusa per le sue azioni e si è detto anche deluso da Trump, ma questo non ha convinto il giudice a scarcerarlo ma è stato trasferito dallo stato di Washington alla Virginia dove potrà seguire la sua dieta biologica come chiesto dai suoi avvocati.

La protesta dei ristoratori e la presenza dell’estrema destra
La manifestazione davanti al parlamento era stata indetta dal movimento “Io Apro” che, presente in diverse città italiane, raccoglie i ristoratori che in più occasioni hanno disobbedito ai divieti di apertura imposti dalle misure di contenimento del Covid-19, accogliendo i clienti ai propri tavoli. Una forma di protesta sostenuta dalla destra (anche istituzionale con la vicinanza espressa in diverse occasioni da esponenti di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia), e dall’estrema destra che non a caso oggi era in piazza con esponenti riconoscibili di CasaPound e Forza Nuova. A Montecitorio poco prima degli incidenti aveva appena terminato di parlare Vittorio Sgarbi ed erano presenti le bandiere del movimento Italexit del deputato Gianluigi Paragone. Per domani i ristoratori che aderiscono alla protesta.

Articolo PrecedenteAssolto per stupro perché la vittima “non gridò”. La Cassazione: “Processo da rifare”
Prossimo ArticoloOperai incastrati sotto a un treno: amputati braccio e piede al 31enne
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.