Napoli, ragazzo muore all’Ospedale del Mare dopo una terapia a base di psicofarmaci

0

Un giovane di 25 anni è stato trovato senza vita questa mattina, 9 febbraio, dall’inserviente che si occupa della distribuzione pasti dell’Ospedale del Mare, a Ponticelli, periferia est di Napoli. Il ragazzo era stato ricoverato a fine marzo e sarebbe stato sottoposto ad una massiccia terapia di psicofarmaci in un’altra struttura. I genitori hanno sporto denuncia ai carabinieri.

Un giovane di 25 anni è deceduto mentre era ricoverato all’Ospedale del Mare in circostanze da chiarire: si sarebbe sentito male in seguito a una massiccia somministrazione di psicofarmaci, a trovarlo ormai senza vita è stato un inserviente che si occupava della distribuzione dei pasti. La segnalazione arriva da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità. Il decesso risale alla mattina di oggi, 9 aprile. “I contorni della vicenda appaiono nebulosi in quanto, secondo quanto riferito dai genitori – dice Borrelli – si trattava di una persona sana che non aveva mai sofferto di problemi fisici in precedenza. Per questa ragione abbiamo chiesto l’avvio di un’inchiesta interna alla direzione dell’ospedale e della Asl Napoli 1 per fare piena luce sulle cause del decesso”. Nella denuncia i genitori ripercorrono gli ultimi giorni del ragazzo, che di recente era stato per lavoro a Milano e successivamente si era spostato a Genova. Era tornato a Napoli il 28 marzo e aveva ripreso ad aiutarlo nella sua attività di ristorazione. Quel giorno, però, l’uomo, vedendolo troppo agitato, l’aveva rimandato a casa. In serata aveva dato in escandescenze e i genitori avevano chiamato il 118. Trasportato prima al San Giovanni Bosco, era stato trasferito all’ospedale di Sessa Aurunca per l’assenza di posti letto e lì sarebbe stato sottoposto a una massiccia terapia a base di psicofarmaci.

Il 1 aprile era stato trasferito all’Ospedale del Mare; i medici avrebbero voluto dimetterlo il 4 ma, su suggerimento del padre, avevano acconsentito a prolungare il ricovero per fargli smaltire i farmaci assunti. Le sue condizioni sembravano in miglioramento ma questa mattina è stato trovato senza vita. “Secondo i genitori – conclude Borrelli – sarebbe ipotizzabile l’imperizia da parte del personale medico come causa del decesso, occorre dunque un’inchiesta interna per ricostruire la vicenda e fare luce”. I genitori hanno sporto denuncia ai carabinieri.

Articolo PrecedenteAzoto al neonato a Palermo, la madre dopo la sentenza: “La vita di mio figlio di nuovo distrutta”
Prossimo ArticoloImperia, anziani facevano sesso con una diciassettenne in cambio di 20 euro e ricariche telefoniche
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.