Napoli. Un grande gesto di solidarietà quello che ha visto protagonisti alcuni residenti del corso Garibaldi, nel quartiere Vasto, al cento di Napoli, che hanno aiutato una famiglia che dormiva in auto: non soltanto hanno procurato una casa ai due sposi, ma hanno raccolto soldi, cibo e vestiti, che hanno consegnato ai due, visibilmente emozionati per il gesto.

Una bella storia di solidarietà quella che arriva da Napoli e che, soprattutto in un periodo difficile come questo, con l’Italia e il mondo intero impegnati a fronteggiare il Coronavirus, fa piacere sentire ancor di più. Una famiglia costretta a dormire in auto e un quartiere che si mobilitò per aiutarli: è accaduto al Vasto, nel centro di Napoli. Da quanto si apprende, i due giovani sposi, già in ristrettezze economiche, ma messi ancor di più alle strette dall’emergenza Coronavirus, dormiva in macchina da circa un mese: alcuni residenti del corso Garibaldi, nelle vicinanze della Stazione Centrale di Napoli, però non si sono voltati dall’altra parte; hanno provveduto a mettere a disposizione della coppia una casa, raccogliendo 800 euro che gli hanno donato, insieme e generi di prima necessità e vestiti. In una diretta su Facebook si vedono alcune persone consegnare a marito e mogli, sensibilmente commossi, non soltanto il denaro, ma anche i viveri e i capi di abbigliamento comprati o raccolti per l’occasione.

Sempre da Napoli arriva un’altra bella storia di solidarietà grazie alla quale Giovanni, un senza fissa dimora, ha potuto nuovamente dormire in un letto dopo 16 anni. Dopo che sul web hanno cominciato a circolare alcune foto che ritraevano Giovanni in strada, al freddo, senza poter nemmeno mangiare qualcosa in un bar o in un ristorante, chiusi per l’emergenza Coronavirus, associazioni e cittadini si sono messi in moto: grazie all’attività dei volontari di “Giovani per la pace Napoli – Sant’Egidio”, una donna venuta a conoscenza della sua storia grazie al web ha deciso di ospitare Giovanni nel suo bed and breakfast.