Muore a casa dopo 15 ore in pronto soccorso, indagati 4 medici a Crotone

0
Muore a casa dopo 15 ore in pronto soccorso, indagati 4 medici a Crotone.

Muore a casa dopo 15 ore in pronto soccorso, indagati 4 medici a Crotone. Daniele Petrone è morto venerdì scorso in casa sua meno di 24 ore dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale Crotone dove era arrivato il giorno prima del decesso in preda a lancinanti dolori. Avviate le indagini e disposta l’autopsia: la Procura ha iscritto nel registro degli indagati quattro medici dell’ospedale come atto dovuti per consentire loro di nominare eventuali consulenti di parte.

Sarà una inchiesta a stabilire le esatte cause della morte di Daniele Petrone, un uomo di 55 anni deceduto venerdì scorso in casa sua, meno di 24 ore dopo essere stato dimesso dal pronto soccorso dell’ospedale Crotone dove era arrivato il giorno prima del decesso in preda a lancinanti dolori. Dopo l’esposto presentato dai familiari dell’uomo,  la Procura di Crotone infatti ha ordinato l’autopsia sul corpo del 55enne e ha iscritto nel registro degli indagati quattro medici dell’ospedale civile San Giovanni di Dio della cittadina calabrese che hanno avuto in cura Petrone. Al momento di tratta comunque di atti dovuti per consentire ai quattro di nominare eventuali consulenti di parte per gli accertamenti tecnici non ripetibili.

L’ipotesi di reato avanzata dal pm Pasquale Festa, titolare delle indagini, è quella di omicidio colposo in concorso ma l’inchiesta è ancora in una fase preliminare. Secondo quanto ricostruito finora, Petrone, che non era sposato, non aveva figli e viveva assieme al fratello, era stato scompagnato da quest’ultimo al Pronto soccorso dell’ospedale di Crotone nella notte di mercoledì 23 giugno perché lamentava dolori lancinanti allo stomaco e alla schiena. Nel pronto soccorso è rimasto in osservazione per circa 15 ore, fino al pomeriggio di giovedì quando è stato dimesso con una terapia domiciliare, nonostante il persistere dei dolori. Nemmeno 24 ore dopo, nella mattinata di venerdì, l’uomo è stato trovato senza vita in camera sua dai fratelli che erano andati a svegliarlo per una iniezione che gli era stata prescritta il giorno prima proprio in ospedale. Inutili i tentativi di rianimarlo: era già morto, come poi ha constatato il suo medico di base.

In seguito al decesso, il fratello e la sorella della vittima hanno presentato una denuncia che ha fatto scattare le indagini. Fondamentale per ricostruire i fatti saranno i risultati dell’esame autoptico sulla salma che sarà eseguito nei prossimi giorni  dal medico legale Francesco Sicilia. Solo a quel punto sarà possibile capire se sussistano eventuali responsabilità da parte dei sanitari.

 

Articolo PrecedenteBrasile, ucciso il pericoloso killer Lazaro Barbosa: era accusato di più 30 stupri e omicidi
Prossimo ArticoloBimba di nove anni colta da ischemia dopo il Covid: salvata dai medici dell’Umberto I
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.