Morto sotto un treno Marco Ferrazzano, il ragazzo vittima di bullismo scomparso da Foggia

0
Morto sotto un treno Marco Ferrazzano, il ragazzo vittima di bullismo scomparso da Foggia.

Morto sotto un treno Marco Ferrazzano, il ragazzo vittima di bullismo scomparso da Foggia. Il Dna conferma, è Marco Ferrazzano la persona investita da un treno a Foggia, un’ora dopo la sua scomparsa, il 22 gennaio scorso. “Non si è mai preparati a una notizia del genere”, ha detto il padre. Il 29enne era vittima delle vessazioni di alcuni bulli. Sulle circostanze della morte del ragazzo sono in corso le indagini della procura.

Il Dna conferma, è Marco Ferrazzano la persona investita da un treno a Foggia, un’ora dopo la sua scomparsa, il 22 gennaio scorso. “Non si è mai preparati a una notizia del genere”, ha detto il padre a “Chi l’ha visto?”. “In cuor mio speravo sempre di ritrovare Marco, pur sapendo che le probabilità di riabbracciarlo erano minime. Grazie a tutti coloro che ci hanno dato una mano e che ci sono vicini in questo tragico momento”.

Marco, ventinove anni, è scomparso lo scorso 22 gennaio. Era uscito di casa per andare da un amico, ma non è mai più tornato a casa. Un’ora dopo la tragica notizia del ritrovamento di un corpo senza vita alla stazione ferroviaria di Foggia. Investito da un treno. Immediata la richiesta di confronto del DNA da parte della famiglia, che dal primo momento ha temuto che il ragazzo rimasto ucciso alla stazione fosse proprio Marco. La conferma è arrivata solo oggi, a quasi un mesi di distanza.

Come raccontato dalla famiglia, Marco Ferrazzano era vittima di bullismo e violenza da parte di alcuni giovani del posto. A provarlo alcuni video – ormai rimossi – apparsi sulla pagina ‘Comiche foggiane’. Marco, a detta dei suoi familiari, veniva deriso, insultato, minacciato e in alcuni casi anche picchiato. Fragile, il 29enne non sapeva più come difendersi e forse subiva il ricatto dei bulli. La famiglia ha raccontato che non si separava mai dal suo cellulare e che non voleva mostrarne il contenuto alla famiglia. Proprio quel cellulare gli era stato rubato poco prima della morte.

A chiarire le circostanze della morte e se si sia trattato di un incidente o di un gesto volontario, saranno ora le indagini.

Articolo PrecedenteNoto, avvisano i familiari che è morta per Covid: ma il suo cuore torna improvvisamente a battere
Prossimo ArticoloTerni, Alba e Felice hanno sconfitto il Coronavirus e ora festeggiano 79 anni di matrimonio
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.