Morto per covid il capitano Tom Moore, a 100 anni aveva raccolto 32milioni di euro contro il covid

0
Morto per covid il capitano Tom Moore, a 100 anni aveva raccolto 32milioni di euro contro il covid.

Morto per covid il capitano Tom Moore, a 100 anni aveva raccolto 32milioni di euro contro il covid. È morto il capitano Tom Moore, il veterano dell’esercito britannico ed eroe della pandemia che a 100 anni  e in piena emergenza contagio aveva raccolto 32milioni di euro di aiuti compiendo cento giri attorno a casa per raccogliere fondi per ospedali e personale sanitario impegnato in prima linea.

È morto il capitano Tom Moore, il veterano dell’esercito britannico ed eroe della pandemia che a 100 anni  e in piena emergenza contagio aveva raccolto 32milioni di euro di aiuti compiendo cento giri attorno a casa per aiutare tutti quelli che combattono contro il coronavirus. Moore, ‘captain Tom’ per tutti i britannici, si è arreso al covid che lo aveva colpito nelle settimane scorse costringendolo al ricovero ospedaliero. Il centenario veterano della II Guerra Mondiale è morto per covid in ospedale a Bedford dove era ricoverato da domenica scorsa per l’aggravarsi dei sintomi della malattia.

Il capitano Tom Moore, 99 anni, entra nel Guinness dei Primati: la sua canzone è da record

Tom Moore morto per polmonite da covid

Per quel suo gesto era diventato simbolo di una nazione in questa battaglia contro il coronavirus tanto che anche la Regina Elisabetta aveva riconosciuto il suo impegno e, su proposta di Boris Johnson, lo aveva insignito del titolo di sir. Il veterano dell’esercito, originario di Keighley nel West Yorkshire, era salito alla ribalta durante il primo lockdown nazionale quando aveva percorso 100 giri del suo giardino a Marston Moretaine, nel Bedfordshire, prima del suo centesimo compleanno. Lo scopo era raccogliere fondi per ospedali e personale sanitario impegnato in prima linea e l’iniziativa è stata un successo. Il suo impegno nel camminare a lungo nonostante l’età e l’ausilio di un deambulatore per incoraggiare le donazioni dei connazionali, è stato premiato oltre ogni attesa tanto che la raccolta fondi è arrivata a oltre 32 milioni di euro.

Tom Moore, la famiglia: “Era ringiovanito dopo l’impresa”
Il coronavirus però è stato implacabile. Moore è stato colpito in questa nuova ondata che sta devastano il Regno Unito. Gli è stata diagnosticata una polmonite  che lo ha ucciso in pochi giorni nonostante le cure mediche in ospedale. a dare notizia del morte di Moore è stata la stessa famiglia. In una nota, le figlie del capitano, la signora Ingram-Moore e Lucy Teixeira, hanno dichiarato: “È con grande tristezza che annunciamo la morte del nostro caro padre, il capitano Sir Tom Moore. Siamo così grati di essere state con lui durante le ultime ore della sua vita e al suo capezzale attraverso un video”. “Abbiamo passato ore a chiacchierare con lui, ricordando la nostra infanzia e la nostra meravigliosa madre. Abbiamo condiviso risate e lacrime insieme. L’ultimo anno di vita di nostro padre è stato a dir poco straordinario. Era ringiovanito e ha sperimentato cose che aveva solo e sempre sognato. Anche se è stato in così tanti cuori per poco tempo, è stato un padre e un nonno incredibili e rimarrà vivo nei nostri cuori per sempre” hanno aggiunto. La figlia del capitano Tom ha voluto anche ringraziare gli stessi operatori del servizio sanitario nazionale per cui il padre si era battuto e che lo hanno assistito in maniera “straordinaria”.

Articolo PrecedenteTorino, promessa sposa a 15 anni e segregata in casa: mamma condannata per maltrattamenti
Prossimo ArticoloBollettino Coronavirus Italia 2 febbraio, 9.660 contagi e 499 morti per Covid
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.