Morto a 19 anni a Londra dopo febbre e tosse, Luca positivo al coronavirus: “Era sanissimo”

0

Morto a 19 anni. Luca Di Nicola, ragazzo originario del Teramano, da giorni accusava febbre alta e forte tosse ma in Inghilterra non era mai stato sottoposto a tampone né a cure particolari nonostante i sintomi fossero tutti riconducibili al coronavirus. Il test post mortem ha confermato la positività al Covid-19.

È risultato positivo al coronavirus Luca Di Nicola, il ragazzo italiano di 19 anni deceduto nei giorni scorsi a Londra, dove viveva e lavorava da anni. Ad annunciare l’esito del tampone effettuato post mortem è stato il padre del giovane. Luca è deceduto la sera di martedì scorso dopo essere stato ricoverato per una polmonite fulminante al North Middlesex Hospital di Londra. Il ragazzo originario di Nereto, nel Teramano, da giorni accusava febbre alta e forte tosse ma non era mai stato sottoposto a tampone né a cure particolari nonostante i sintomi fossero tutti riconducibili al coronavirus. Così le sue condizioni si sono aggravate di ora in ora fino al decesso. Ora la notizia della positività al test comunicata nelle scorse ai familiari, come confermato da Repubblica.

Una notizia tragica che ha sconvolto la famiglia secondo la quale il diciannovenne, che lavorava come aiuto cucco, era un ragazzo in forma e sanissimo. La stessa considerazione che pare avevano fatto inizialmente anche i medici locali che quindi avevano minimizzato i problemi di salute. Luca accusava i sintomi simil influenzali da settimane ma, secondo i famigliari, il medico di base gli avrebbe detto “che era giovane, forte e che non si doveva preoccupare di quella brutta influenza”, somministrandogli del paracetamolo.

Quando è stato portato in ospedale la sua situazione clinica era già critica e, nonostante il ricovero immediato in terapia intensiva, è morto poco dopo prima ancora di essere sottoposto al tampone. Ora anche la mamma e il compagno di questa hanno i sintomi della malattia anche se le loro condizioni sarebbero meno gravi. A loro, dopo la morte del ragazzo, i medici hanno detto “di autoisolarsi per due settimane”.

 

Articolo PrecedenteCoronavirus, inaugurato il nuovo ospedale alla Fiera di Milano: “In 10 giorni realizzato ciò che si fa in anni”
Prossimo ArticoloCoronavirus Milano, bufera sull’inaugurazione dell’ospedale Fiera: «Che assembramento, sarà un nuovo focolaio»
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.