Sandro Prodon, commerciante di Andria di quarantacinque anni, è morto al Policlinico di Bari, dove da tempo era ricoverato, a seguito di una lunga malattia. Secondo quanto ricostruito dalle cronache locali, aveva ricevuto un morso durante una vacanza con la sua famiglia a Zanzibar da un cane affetto da rabbia.

Un quarantacinquenne di Andria ha perso la vita dopo diversi mesi di sofferenze in ospedale, dove era arrivato dopo una vacanza con la sua famiglia a Zanzibar. A quanto emerso Sandro Prodon – questo il nome del quarantacinquenne andriese morto al Policlinico di Bari –  durante la vacanza in Tanzania era stato morso da un cane affetto da rabbia. A dar notizia della scomparsa di Prodon dopo la lunga malattia sono i quotidiani di Andria, mentre su Facebook sono già diversi i post e i commenti di quanti ricordano il commerciante pugliese come una persona buona e disponibile, conosciuto e apprezzato in città come gran lavoratore e padre amorevole.

Si sarebbe ammalato durante la vacanza a causa del morso di un cane – Come riportano i media, particolarmente insidiosa è stata la malattia contratta durante la vacanza a Zanzibar: l’uomo, a quanto ricostruito, sarebbe appunto stato morso da un cane durante una escursione e avrebbe contratto una forma di rabbia impossibile da sconfiggere, nonostante mesi di cure dapprima presso l’ospedale di Bisceglie “Vittorio Emanuele II” e poi il ricorso a specialisti e al Policlinico di Bari, dove attualmente si trova la salma del quarantacinquenne in attesa delle autorizzazioni per riportare il corpo nella sua città.