Morde il figlio di 9 anni sul viso, mamma violenta a processo: “Ti vesti come dico io”

0

Urla, minacce e anche violenze. La mamma 50enne di un bimbo di Ciampino è stata rinviata a giudizio per i suoi comportamenti oppressivi. Ora dovrà rispondere delle accuse di maltrattamenti e lesioni: secondo l’accusa sarebbe arrivata a morderlo sul viso per futili motivi. A denunciare la donna il marito.

Non era solo una madre severa, secondo l’accusa era opprimente fino a essere violenta. Tanto che a denunciarla è stato lo stesso marito, che non ha più creduto alle giustificazioni della moglie quando è tornato a casa e ha visto il figlio con un segno di morso sul viso. Ora la donna dovrà affrontare un processo per rispondere alle accuse di maltrattamenti e lesioni nei confronti del figlio di 9 anni, con l’aggravante dei futili motivi. La vicenda è raccontata sull’edizione romana del quotidiano il Messaggero. Secondo quanto emerso nel corso di fronte al giudice monocratico la donna di 50 anni, residente a Ciampino ma originaria della provincia di Napoli, impediva al figlio di passare il tempo con gli amici il pomeriggio, lo monitorava in ogni sua attività, imponendogli qualsivoglia sua scelta, arrivando addirittura a morderlo sul viso per costringerlo a cambiarsi d’abito. In un’altra occasione lo avrebbe preso per il collo strangolandolo.

Secondo le parole del pm Andrea Beccia la donna avrebbe inflitto al bambino “vessazioni di natura fisica e psicologica il figlio minore d’età senza un giustificato motivo”. Bastava che il bambino non eseguisse alla lettera le sue istruzioni, o prendesse un’iniziativa che non le andasse a genio per scatenare la furia materna con urla, minacce e scenate che andavano avanti a lungo. In diversi episodi lo avrebbe stretto a sé con forza impedendogli di lasciarla. L’uomo, secondo quanto riportato dal quotidiano romano, aveva tentato di convincere la moglie a rivolgersi a uno specialista per mettere fine ai suoi comportamenti e a quello che è stato descritto come un maniacale bisogno di controllo sul figlio. Un amore che facilmente sfociava in comportamenti che per l’accusa sarebbero stati nocivi per il bambino anche quando non si arrivava alla violenza fisica.

Articolo PrecedenteBrucia la moglie in auto a Reggio Calabria: Ciro Russo era agli arresti domiciliari a Ercolano
Prossimo ArticoloBari, 16 anni di carcere per aver soffocato la figlia: “Padre affetto da sindrome di Munchausen”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.