Modica, va in ospedale per un’ernia, ma le perforano l’intestino: così è morta la signora Concetta

0
Modica, va in ospedale per un’ernia, ma le perforano l’intestino.

Modica, va in ospedale per un’ernia, ma le perforano l’intestino. Esposto in Procura dei familiari di una donna di 65 anni morta a Ragusa. Secondo la ricostruzione presentata nella denuncia, Concetta Cannizzaro a seguito di un primo intervento aveva subito un blocco intestinale e durante la seconda operazione, resasi necessaria, le sarebbe stato perforato l’intestino. Sette medici dell’ospedale di Modica indagati.

Ricoverata per un’ernia, si è ritrovata con l’intestino perforata e una setticemia rivelatasi fatale. Protagonista del presunto caso di malasanità all’ospedale Maggiore di Modica, in provincia di Ragusa, è stata la 65enne Concetta Cannizzaro. I suoi familiari hanno presentato una denuncia nella quale ricostruiscono l’accaduto: la Procura di Ragusa ha aperto un’indagine con l’ipotesi di omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati, anche come atto dovuto, sette medici del nosocomio siciliano, disponendo l’autopsia sulla salma.

Setticemia fatale dopo un’operazione d’ernia

Stando a quanto ricostruito, la donna, che a causa di un altro presunto errore medico, nel 2010, aveva subìto un intervento di astomia con applicazione di un sacchetto intestinale per i bisogni, il 7 luglio era stata ricoverata nel reparto di Chirurgia del Maggiore di Modica per asportare un’ernia stomale sul fianco sinistro sorta in prossimità appunto dell’astomia e per spostare sul lato destro la sacca: un’operazione programmata dal primario e sulla carta di routine. Dopo l’operazione la 65enne ha cominciato sin da subito a manifestare gonfiare dell’addome, nausea e, soprattutto, un vomito ininterrotto. A seguito di una Tac per verificare la natura delle complicanze post-operatorie, la donna è stata riportata sotto i ferri per un’occlusione intestinale. Stando a quanto denunciato, la signora a seguito del primo intervento aveva subito un blocco intestinale e durante la seconda operazione, resasi necessaria, le sarebbe stato perforato l’intestino, il che aveva portato alla setticemia. Il 14 luglio Concetta Cannizzaro è morta.

La denuncia dei familiari

I familiari ora vogliono capire cosa sia accaduto e hanno presentato un esposto chiedendo all’autorità giudiziaria di accertare se la morte della loro cara possa addebitarsi a responsabilità mediche da parte dei medici che l’hanno avuto in cura. L’indagine è stata affidata al pm Martina Dall’Amico. Il magistrato ha disposto il sequestro di tutta la documentazione clinica.

Articolo PrecedenteRavenna, abusa della figlia naturale e di quella 13enne della sua compagna: arrestato
Prossimo ArticoloIn Val Parma i campionati italiani di parapendio 2021
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.