“Minaccia radioattiva imminente”, massima attenzione sulla centrale nucleare cinese

0
“Minaccia radioattiva imminente”, massima attenzione sulla centrale nucleare cinese.

“Minaccia radioattiva imminente”, massima attenzione sulla centrale nucleare cinese. L’informativa di una società francese che partecipa alla manutenzione della centrale nucleare di Taishan ha fatto scattare l’allarme parlando di un incidente con fuoriuscita di sostanze radioattive ma da Pechino rassicurano: “Valori rilevati nella norma sia per l’impianto che per l’area circostante”.

Allerta massima per la centrale nucleare di Taishan, nella provincia cinese del Guangdong, interessata da un incidente agli impianti che avrebbe provocato una fuoriuscita di sostanze radioattive all’esterno. A lanciare l’allerta è stata la società Framatome, azienda del gruppo francese leader dell’energia elettrica Edf, che ha partecipato alla costruzione dell’impianto e partecipa alla sua manutenzione. L’azienda in un report della scorsa settima ha parlato di una “minaccia radioattiva imminente” se non si riparerà il guasto. Dell’incidente quindi sono state informate le autorità statunitensi che ora hanno gli occhi puntati sulla centrale nucleare cinese. Le autorità cinesi dal loro canto però gettano acqua sul fuoco e assicurano che l’incidente non ha provocato particolari conseguenze.

China General Nuclear Power Corp. che gestisce l’impianto, che si trova a 130km da Canton e circa 200 da HongKong, ha fatto sapere che gli indicatori ambientali all’interno e intorno all’impianto di Taishan sono normali. L’impianto al momento in effetti rientra ancora nei “parametri di operatività e sicurezza autorizzata” ma, secondo la Cnn, la stessa azienda francese ha anche denunciato che le autorità locali nel frattempo avrebbero innalzato proprio i limiti consentiti di radiazioni possibili all’esterno della centrale nucleare, in modo da evitare di doverla chiudere. L’allerta dunque resta massima anche se l’amministrazione Biden, dopo aver consultato il rapporto, ritiene che l’installazione ancora non sia “al livello di crisi”.

Secondo la ricostruzione del giornale, Framatome avrebbe contattato gli Stati Uniti per ottenere una deroga che consente loro di condividere alcune tecniche con i cinesi nello stabilimento per superare il problema. Ci sono solo due ragioni per cui questa deroga sarebbe concessa e una è una “minaccia radioattiva imminente”, come recita la nota inviata l’8 giugno. Gli Stati Uniti potrebbero quindi concedere il permesso a Framatome di fornire assistenza tecnica o supporto per aiutare a risolvere il problema, ma spetta al governo cinese decidere se l’incidente richiede la chiusura completa dell’impianto. La centrale nucleare di Taishan però ha pubblicato una dichiarazione sul suo sito web domenica sera, ora locale, sostenendo che le letture ambientali sia per l’impianto che per l’area circostante erano “normali”.

Articolo PrecedenteVentimiglia, uccide la ex e poi si suicida. La Procura: “C’erano 2 denunce ma non è emerso fosse perseguitata”
Prossimo ArticoloCastelnuovo Magra, Alessandra uccisa dall’ex davanti al figlio. La nonna: “Pronti ad accoglierlo”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.