Milano, donna di 45 anni violentata nel parco del Monte Stella. Una donna di 45 anni è stata violentata nel parco del Monte Stella, a Milano, nel pomeriggio di ieri, mercoledì 15 luglio. Secondo quanto filtrato, l’aggressione avrebbe avuto luogo verso le 18, quando la donna si trovava nell’area verde con il proprio cane. Come da lei descritto successivamente, il responsabile sarebbe uno straniero.

Una donna di 45 anni è stata violentata, nel pomeriggio di ieri, mercoledì 15 luglio, nel parco del Monte Stella, la cosiddetta Montagnetta di San Siro, che sorge nel quartiere di Qt8 a Milano. Secondo quanto riferito, la donna, che stava portando a spasso il proprio cane, sarebbe stata aggredita verso le 18 da un uomo che successivamente avrebbe descritto come straniero. La 45enne, soccorsa dagli operatori sanitari del 118 che hanno allertato gli agenti della polizia di Stato, poi arrivati sul luogo dell’aggressione, è stata trasferita in codice giallo alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano. Le indagini sono affidate alla Squadra Mobile che si è messa alla ricerca del responsabile. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza potranno, in tal senso, essere di molto aiuto.

Sempre a Milano, una ragazza di 20 anni ha denunciato di essere stata stuprata dal titolare di un locale sui Navigli nella notte tra martedì 14 e mercoledì 15 luglio. Secondo quanto ricostruito, la giovane avrebbe trascorso la serata in compagnia di alcuni amici all’interno di un pub dove, lasciata momentaneamente da sola, la 20enne ha conosciuto un uomo di 60 anni proprietario del posto. Così, verso la chiusura del locale, il 60enne l’avrebbe attirata in disparte con una scusa, portandola nel bagno, isolato dalle restanti stanze del locale, abusando di lei. Per evitare che la 20enne chiedesse aiuto, le avrebbe anche sfilato di mano il cellulare oltre a tapparle la bocca per impedirle di gridare. Sul caso indaga il procuratore capo del pool sui reati contro le fasce deboli Letizia Mannella.