Milano, badante condannata per maltrattamenti su anziani: era stata assunta dal database del Comune

0

Una badante di 52 anni è stata condannata a tre anni per maltrattamenti e sequestro di persona nei confronti di due anziani ultraottantenni. Anziché accudirli la donna li picchiava e li imbavagliava per non farli gridare: grazie a telecamere e microfoni nascosti nell’appartamento dei due anziani, a Milano, la donna era stata arrestata lo scorso novembre. La badante aveva dei precedenti: nonostante ciò figurava nel database del Comune

Una badante di 52 anni è stata condannata a tre anni di reclusione per maltrattamenti e sequestro di persona. La sentenza del giudice per l’udienza preliminare di Milano Manuela Cannavale mette fine a una vicenda che era emersa nel novembre dello scorso anno, quando la donna, originaria dell’Ecuador, era stata arrestata dalla polizia per maltrattamenti su due anziani entrambi ultraottantenni. Le indagini della polizia avevano documentato, anche tramite telecamere nascoste, i soprusi e le violenze compiute dalla 52enne nei confronti dei due anziani, entrambi malati e affetti da demenza senile. I due venivano ripetutamente picchiati con schiaffi e pugni, ricevevano spintoni e venivano imbavagliati per non gridare. Erano state proprio alcune urla provenienti dall’appartamento che avevano fatto insospettire i vicini di casa, dando avvio alle indagini. Grazie e microfoni e telecamere nascoste installate dalla polizia nell’abitazione era stato possibile incastrare la badante violenta.

La badante aveva dei precedenti, ma era inserita nel database del Comune
Adesso per la 52enne è arrivata la sentenza di primo grado. Emerge però un particolare piuttosto inquietante, riferito da Luigi Ferrarella sul “Corriere della sera”: e cioè che la donna era stata assunta grazie al servizio “CuraMi” del Comune di Milano, un database sul quale si trovano diverse figure professionali che i cittadini possono contattare per assistere i propri famigliari. La badante insomma era in un certo senso “accreditata” da Palazzo Marino, e questo nonostante avesse alle spalle un precedente per furto commesso in una casa in cui lavorava e fosse stata licenziata dal figlio di un’altra signora che accudiva in qualità di badante. Una carriera insomma non proprio irreprensibile che però non le ha impedito di venire assunta dall’amministratrice di sostegno dei due anziani.

VIDEO

 

Articolo PrecedenteVicenza, per rubare l’auto trascina donna fuori dal veicolo e poi la uccide investendola
Prossimo ArticoloPrato, sesso con l’allievo 13enne, il marito della professoressa: “Lasciateci quel bambino”
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.