Migranti: una mareggiata d’odio.

0

Il maltempo piega l’Italia da nord a sud. Vento, mareggiate e esondazioni su tutto il paese, ma la speranza vince sull’odio e sulle intemperie.

71 iracheni hanno tentato la fortuna su una barca a vela, con tanto di donne e bambini a bordo. Gli scafisti hanno abbandonato l’imbarcazione prima dell’arrivo dei soccorsi. Fortunatamente tutti i naufraghi sono stati tratti in salvo dalla Guardia Costiera italiana al largo di Crotone, in Calabria.

Dagli ultimi dati risulta che il mese di settembre sia stato tra i più neri della storia mediterranea. Un quinto di chi ha tentato la fortuna tra l’Africa e l’Italia è morto annegato. Una catastrofe impensabile, ma reale, non troppo lontana dalle nostre coste.

L’alternativa via terra esiste, difatti la rotta Balcanica dà lievi cenni di ripresa, con 10’000 transiti in Bosnia, peccato che la frontiera croata sia chiusa, dando poche speranze di apertura. Appelli internazionali e scioperi della fame non smuovono Zagabria dalla ferma posizione protezionistica, la frontiera è blindata. Ma i venti d’odio non lambiscono solo i promontori mediterranei. In Brasile vince l’estrema destra, seminando malumori per tutta l’America latina.

Torna all’attacco anche Donald Trump intenzionato ad eliminare lo Ius Soli, uno dei cardini del sogno americano. Il presidente degli Stati Uniti vorrebbe così cancellare ogni diritto dei nascituri stranieri su suolo americano, dando vita al paradosso di una nazione fondata da immigrati, rinnegando così le proprie origini. Intanto a sud degli U.S. circa 7000 sudamericani sono in marcia verso il nord. Un’orda di speranza verso una possibilità di salvezza contro una morte certa dettata dai signori della guerra. Il ricco nord risponde con 5200 soldati al confine col Messico. Il pese di Peña nell’incertezza adotta misure alquanto inefficaci, dai militari alla frontiera guatemalteca al tentativo di integrazione, offrendo asilo, lavoro e istruzione. La carovana non molla la presa, vogliono andare sù per il continente sino ai due colossi nordici.

Il punto di non ritorno è vicino, ma come ogni periodo storico, la speranza che si tratti solo di un picco ciclico resta forte. Democrazia, tolleranza e informazione torneranno di moda, prima o poi.

ARTICOLO E FOTO A CURA DI ANDREA MIGNOGNA

BLOG UFFICIALE

SITO UFFICIALE

PAGINA UFFICIALE

Articolo PrecedenteLimeMagazine.eu al Lucca Comics & Games!
Prossimo ArticoloFacebook, utenti e ricavi sotto le attese
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.