Migranti: necessità d’una veduta più ampia.

0

Una larga parte della stampa nazionale sta chiudendo sempre più i propri orizzonti ai nostri confini geografici.

In un fragile periodo politico come il presente, sarebbe spesso necessario dare una vista d’insieme a quanto accada alla nostra quotidianità. Una sguardo più Europeo in taluni casi e più Mediterraneo in altri. La questione migratoria ne è un esempio.

Articoli, interviste e approfondimenti su sbarchi, chiusura dei porti, dichiarazioni di questo o di quel ministro e nulla più. La tratta mediterranea si sta rivelando un fenomeno umanitario e demografico, analizzarla solo da un punto di vista transitorio pare alquanto fuorviante. Sempre più rari gli articoli in cui si analizza il perché del fenomeno, l’origine dei flussi, la ragione per cui un uomo, una donna o una famiglia partano dalla propria nazione per approdare in un luogo lontano e sconosciuto, a discapito della propria vita. Una visione d’insieme ci farebbe capire che una lotta senza bandiera a Ong e trafficanti è pari al curare un tumore con l’aspirina.

Sino a qualche tempo fa resisteva un flebile “aiutiamoli a casa loro”, oggi affogato tra le carcasse dei gommoni e una boccetta di smalto travisata.

Un’indagine approfondita porterebbe alla luce tanti problemi risolvibili o arginabili, eviterebbe inutili spese in armamenti e una coesione più uniforme tra le nazioni affacciate sul nostro amato mare. Lo stesso Saviano, nell’ultimo numero dell’Espresso, cerca di dare uno spettro più ampio alla crisi umanitaria in corso, accennando a guerre e sfruttamenti, dal traffico di schiavi conclusosi in via ufficiale appena un secolo e mezzo fa, sino al colonialismo economico e minerario, tutt’oggi in corso e causa di scontri, corruzione e soppressione di intere etnie. L’industria bellica prospera, quella petrolifera cavalca le onde d’un mercato fluttuante, i loro proventi non fanno che arricchire casse lontane dalla frontiera, lontane dalla tragedia.

Milioni di persone, tra Africa e Medio Oriente, stanno tentando la sorte per sbarcare in Europa. Se per rappresentarle, la stampa ha bisogno di casi simili a Josefa, magistralmente narrato dalla Camilli, ben venga questo genere di giornalismo. Ben venga la necessità di allargare i confini della visione comune. Ben venga un’empatia umanitaria duttile, in grado di discernere tra il “prima gli Italiani” di Salvini e il “restiamo umani” di Vittorio Arrigoni.

Articolo e Foto di Andrea Mignogna

Facebook

Blog

Articolo PrecedenteChi sono Fabrizio Salini e Marcello Foa, i nuovi vertici Rai
Prossimo ArticoloMaxi-commessa per Nokia in Usa
Marco D'Angelo - Fotografo - Blogger - Social Influencer - Tecnico Informatico - Consulente Aziendale - Esperto in Marketing e Social Media Marketing. Progetti Passati e Presenti Nato con la passione per la musica e l'informatica. Studiato fino alla 3° Media per poi formarmi come autodidatta in marketing di cui ho 11 attestati, tra cui 1 master. Creatore del Team Renegades - Team Exas del Videogioco Hearthstone - ho portato il mio team a livello nazionale italiano, raggiungendo obbiettivi enorme in tempi brevi, il Team Renegades ha raggiunto sponsor come Redbull e Varie testate giornalistiche importanti ne hanno sempre parlato. Il Team Renegades si è poi evoluto in Team Exas, questo perchè abbiamo instaurato una collaborazione con uno dei locali più grandi del Gaming Estero. Arrivando cosi a collezionare 340 vittorie - di cui 300 primi posti e 40 secondi. Attualmente creatore di Limemagazine.eu inizialmente chiamata Multiassistenzaonline è iniziato come un Blog di informatica, per aiutare le persone sui social, e per riparare i problemi tecnici dei loro smarthphone raccogliendo cosi circa 40,000 contatti in meno di 3 mesi, per poi trasformare Multiassistenzaonline in Limemagazine.eu - ad oggi Agenzia di Marketing,News, e Webdesign che totalizza la bellezza di 180,000 lettori alla settimana e più di 40,000 contatti sui social 4 pagine facebook da 7,000 like in su una da 14,000 e 4 profili da 5,000 persone l'uno ad oggi Limemagazine.eu collabora in stetto contatto con : Google News, Virgilio, Tiscali, Ansa, Fanpage.it per le notizie, e Unconvetional Events per gli Eventi in Sardegna, Limemagazine.eu in 3 anni ha aperto varie sezioni tra cui LimeEventiSardegna - dove può vantare di aver 1,500 date importanti fatte con i propri fotografi all'interno di eventi importanti e collaborazioni come OLBIA TATTOO SHOW - GRANDE ARENA CAGLIARI - POETTO FEST - e tanti altri.